Ultimo aggiornamento: lunedi' 26 febbraio 2024 12:45

VINAGRE, L’EREDE DI DOIG

20.01.2024 | 15:00

Il Verona sta per ufficializzare un acquisto che andrà a sostituire il partente Doig. Ne abbiamo parlato in esclusiva, si tratta del portoghese Ruben Vinagre, che è in arrivo dallo Sporting Lisbona. Il giocatore è arrivato in Italia nella giornata di ieri e sarà ufficializzato tra domani e lunedì dal club scaligero. Si tratta di una operazione di prestito. Vinagre era stato girato in prestito all’Hul City, nella Championship, la Serie B inglese, con cui ha giocato fino a poche settimane fa, quando è stato richiamato. Ora è pronto per la massima serie italiana.

Conosciamo meglio di chi si tratta, e cosa potrà dare questo ragazzo alla corte di Baroni, per risollevare le sorti del Verona.

Ruben Vinagre, nasce a Charneca de Caparica, il 9 aprile 1999), è un calciatore portoghese, esterno sinistro, bravo sia nella difesa a 4 come terzino che come quinto a sinistra in un 3-5-2. Si avvicina subito al calcio, cresciuto nei settori giovanili di Belenenses e Sporting Lisbona, dove gioca dal 2012 al 2015. Nello stesso anno, si trasferisce al Monaco, con cui il 3 giugno 2016 firma il primo contratto professionistico. 

Il 31 agosto 2016, viene ceduto a titolo temporaneo all’Académica, ma il trasferimento viene bloccato dalla FIFA a causa della minore età del giocatore. Rientrato al Monaco, nel Principato, viene utilizzato nella squadra giovanile, con sporadiche convocazion in prima sqwuadra, senza mai esordire. Il 20 luglio 2017 passa in prestito al Wolverhampton, in Championship, con cui conquista la promozione in Premier League. Contibuisce in maniera significativa alla promozione dei lupi, con 16 presenze e un gol, mostrando ottime qualità.  Il 30 giugno 2018 viene riscattato dal club britannico, che lo acquista per 6 milioni di euro dal Monaco, firmando un quinquennale e con la ghiotta opportunità di cimentarsi con un campioanto di spessore come la Premier.
Le premesse sono alte per lui, che era stato tra i migliori l’anno prima in Championship. In Premier contribuisce alle salvezze del Wolverhampton, tuttora in massima serie inglese. Ma non gioca con continuità, collezionando in totale 36 presenze in 3 anni. 

Il 5 ottobre 2020 si trasferisce in prestito con diritto di riscatto all’Olympiakos, in Grecia; qui spera di ritrovare il campo da titolaree ritrovare continuità, ma dopo aver collezionato soltanto 4 presenze col club greco, il 5 gennaio 2021 passa, sempre a titolo temporaneo, al Famalicão. tornando quindi in Portigallo, con l’obiettivo di rilanciarsi grazie all’aria di casa. E in effetti, nel Famalicao, in 6 mesi, gioca tutte le partite del club, ben 20 gare, contribuendo con 3 assist.

Il 9 luglio 2021 viene ceduto nuovamente in prestito in patria, questa volta allo Sporting Lisbona, club in cui aveva militato anni addietro nelle giovanili. Si alza quindi il livello per lui, e ancora una volta, alzandosi il livell, il rendimento diminuisce, solo 12 presenze in stagione con lo Sporting che peròl lo riscatta dai Wolves, ma il suo futuro è ancora in Premier, perchè il  27 luglio 2022 fa ritorno in Inghilterra, accasandosi all’Everton con la formula del prestito.

Esperienza disastrosa con il club di Liverpool, solo 7 presenze, solo 2 in Premier per lui, che torna allo Sporting in estate e ancora una volta va via in prestito, sempre in Inghilterra, all’Hull City, tornando in Championship, un campionato che nel 2018 lo aveva lanciato al grande calcio. Ma la sua esperienza all’Hull è contrastata, inizia come titolare, poi va in panchina, va in contrasto col tecnico e l’ultima gara che lo ha visto in campo è stata quella dell’11 novembre, 10 minuti contro l’Huddesfield. Poi 12 gare senza essere convocato, per dissidi interni. Poche settimane fa, la decisione di conludere anzitempo il prestito e il ritorno a Lisbona, ma per non restarci. Stavolta si aprono per lui le porte della Serie A, dove provare un rilancio personale e di squadra, con un Hellas in lotta per salvarsi.

Vinagre è terzino sinistro di spinta, molto veloce e dotato tecnicamente, è in possesso di un buon tiro da fuori; abile nel dribbling e nel controllo di palla, è particolarmente bravo nelle progressioni offensive. Duttile tatticamente, può essere impiegato anche sulla fascia di centrocampo o come ala. Per lui Verona è una tappa fondamentale, per un rilancio personale di carriera, dopo che nelle ultime due stagioni ha visto molto poco il campo.
Di qualità ce ne sono, buona tecnica, ha però un carattere difficile, molto fumantino, molto incline a scontri, anche plateali con i propri allenatori. Il Verona ha bisogno del suo carisma e delle sue qialità, ma ha bisogno del miglior Vinagre, per provare a lottare per la salvezza e per sostituire Doig, che ormai era una certezza per il club veneto.

Foto: Instagram personale