Ultimo aggiornamento: domenica 11 aprile 2021 00:15

ODGAARD, IL FASCINO DELLA PRIMA VOLTA

03.03.2021 | 14:00

Il fascino della prima volta, quello del gol in Italia per Jens Odgaard, talento purissimo danese, classe 1999, che ieri sera con un suo gol ha regalato i 3 punti al Pescara in casa del Cittadella.

Odgaard è di proprietà del Sassuolo, che il 22 gennaio scorso lo ha girato in prestito al Pescara in Serie B, dopo che era stato i primi mesi in forza al Lugano in Svizzera, dove però non aveva lasciato traccia.

Cresciuto nel settore giovanile del Lyngby, il giovane danese ha debuttato in prima squadra il 28 ottobre 2015, all’età di 16 anni, disputando l’incontro perso 2-1 contro l’Aalborg ed andando subito a segno. Debutta anche in campionato giocando il match di seconda divisione vinto 2-0 contro il Næstved ed al termine della stagione guadagna la promozione in Superligaen.

Nell’estate 2016 prolunga il suo contratto con il club danese e viene definitivamente promosso in prima squadra; il 24 luglio seguente diventa il più giovane giocatore del Lyngby a debuttare in Superligaen.

Il 5 luglio 2017 viene acquistato dall’Inter, con cui firma un quadriennale. Subito inserito nella formazione Primavera, con il club milanese vince il Triplete giovanile, la Supercoppa, il Torneo di Viareggio e lo scudetto.

Il 29 giugno 2018 viene ceduto a titolo definitivo al Sassuolo con opzione di recompra a favore del club nerazzurro, nell’ambito dell’operazione che ha portato Matteo Politano all’Inter. Il 24 febbraio 2019 esordisce in serie A, nel pareggio ottenuto contro la SPAL, in quella che resterà la sua unica apparizione in massima serie. 

Il 22 giugno 2019 passa in prestito all’Heerenveen, nella massima divisione in Olanda, dove mette insieme 27 presenze e 7 gol in tutto, in quella che risulta, al momento, la sua migliore stagione in carriera, nonostante lo stop per il Covid. 

Il 2 ottobre 2020 viene ceduto nuovamente in prestito, questa volta al Lugano. Ma come detto, dopo avere trovato poco spazio in Svizzera, il 22 gennaio 2021 viene ufficializzato il prestito al Pescara. 

Anche con gli abruzzesi alcune difficoltà iniziali non avevano favorito il suo inserimento, complice anche una situazione complicata. Ieri sera, sul campo del Cittadella, la svolta con il suo primo gol in Italia, dopo 8 presenze. Un colpo di testa imperioso su assist di Scognamiglio che fa esplodere la panchina abruzzese e i tifosi a casa. Un gol, il primo in Italia, che può sbloccare il classe ‘99 che a Pescara ha trovato continuità di impiego, sia con Breda sia ora con Grassadonia, e che ora si candida a uomo in più per un finale di stagione ad alta tensione con la squadra abruzzese in piena lotta per non retrocedere e bisognosa come non mai dei gol dei suoi attaccanti.

Odgaard è un centravanti molto fisico, ambidestro e abile tecnicamente, è dotato di un ottimo senso della posizione e di un buon fiuto del gol. È bravo nel gioco aereo e nella difesa della palla; per le sue caratteristiche è stato paragonato al connazionale Nicklas Bendtner e a Edin Džeko. Odgaard vanta tutta la trafila nelle giovanili della Danimarca, dove ha anche realizzato 2 gol in 5 presenze nell’Under 21, in attesa della prima convocazione in Nazionale maggiore.

Il giovane fa parte di quella generazione d’oro della Danimarca, contando anche  Damsgaard della Sampdoria. Senza dimenticarci di Eriksen, che è però già un elemento con maggiore esperienza. Certamente in Danimarca si stanno stropicciando gli occhi, così come a Pescara, che sperano nella salvezza grazie alle reti del centravanti.

Foto: Sito Pescara