Ultimo aggiornamento: venerdi' 14 agosto 2020 10:53

Il crollo verticale della Lazio: Inzaghi cerca la fine del tunnel

12.07.2020 | 11:45

Una settimana terribile per la Lazio. Tre sconfitte consecutive in sette giorni. Dopo le gare perse con Milan e Lecce, ieri è arrivata un’altra pesante debacle con il Sassuolo. Il crollo verticale dei biancocelesti coincide con l’addio ai sogni scudetto mentre adesso è a rischio anche la seconda piazza in campionato. La squadra di Inzaghi ha smarrito le certezze, ha perso brillantezza ed anche il capocannoniere Ciro Immobile sembra la brutta copia del centravanti strabiliante che abbiamo visto prima della sospensione della Serie A. Il lockdown e la pandemia da Covid-19 in Italia hanno inciso profondamente sulla condizione mentale e fisica dei capitolini, che alla ripresa sono crollati a Bergamo. Un contraccolpo troppo pesante per una squadra che non ha una panchina adeguata e che non è abituata a giocare tante partite ravvicinate. Il gioco spettacolare è un ricordo sbiadito. Non c’è la lucidità per fare le scelte giuste e gli infortuni di certo non aiutano. Simone Inzaghi è consapevole del momento negativo della sua squadra, invita a non mollare e punta alla qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

 

Foto: Profilo Twitter Lazio