Ultimo aggiornamento: lunedi' 14 giugno 2021 18:26

Grassadonia: “Mia figlia strattonata e presa a calci. Ora basta. Li aspetto in taxi a Pescara”

09.05.2021 | 16:31

Amarezza e rabbia, è questo lo stato d’animo di Gianluca Grassadonia, tecnico del Pescara, dopo l’aggressione subita dalla figlia a Salerno. Queste le dichiarazioni dell’allenatore, rilasciate a Salerno Today. “Una vergogna. Mia figlia è stata strattonata e presa a calci. Adesso basta. I miei familiari prenderanno un taxi e andranno via, anzi scapperanno via. Li aspetto in Abruzzo. Basta, adesso basta”.

 

FOTO: Twitter Pescara