Ultimo aggiornamento: venerdi' 11 giugno 2021 16:30

Europei, le avversarie dell’Italia: Turchia la più pericolosa, Svizzera compatta, il Galles riprova l’impresa

11.06.2021 | 16:30

Questa sera, alle 21.00, partirà Euro 2020, con la gara inaugurale dell’Olimpico tra Turchia e Italia, primo incontro del girone A.

Un girone che si giocherà tra Roma, nelle gare dell’Italia, e Baku, nelle restanti tre sfide. L’Italia da questo punto di vista è avvantaggiata, dovendo restare in loco per tutta la durata dei gironi, mentre le avversarie, a turno, dovranno viaggiare in pochi giorni tra Roma e Baku.

Conosciamo meglio le avversarie dell’Italia, di questo girone A, composto, oltre dagli Azzurri di Mancini, da Turchia, Svizzera e Galles. 

Partiamo dalla prima avversaria, la Turchia. Una squadra fisica, molto determinata, Una rosa con un bel mix di giovani, compagine molto compatta difensivamente e la centralità di Burak Yilmaz è croce e delizia (come storicamente accade alla nazionale turca) nonché di forza e debolezza per la nazionale di Gunes. Il nome chiave è proprio questo, il CT, Senol Gunes. Tecnico esperto, che aveva fatto un miracolo sportivo nel 2002, ai Mondiali nippo-coreani, portando la Turchia in semifinale, chiudendo terza. Grande exploit in quel mondiale di Hakan Sukur, Umit Davala, e altri giovanissimi talenti. Gunes riprova l’impresa, con nuovi giovani pronti ad esplodere, sommati ad un mix di gente esperta. Calhanoglu è il faro della Nazionale, il regista offensivo, che conosciamo benissimo in Italia. Occhio anche all’imprevedibilità dell’ex romanista Under. In difesa c’è anche Demiral, lo juventino che sfiderà i suoi esperti compagni, Bonucci e Chiellini. Ma anche i due del Sassuolo, Ayan e Muldur.

Gunes predilige un 4-2-3-1 come modulo di riferimento. Il selezionatore ha dimostrato di saper passare, in base all’esigenza del momento, al 4-4-2 e al 3-4-3. Squadra non semplice da battere. La Turchia è l’avversaria più pericolosa del girone A per gli Azzurri.

La rosa:

Portieri: Altay Bayındır (Fenerbahçe), Mert Günok (İstanbul Başakşehir), Uğurcan Çakır (Trabzonspor).

Difensori: Mehmet Zeki Çelik (Lille – FRA), Çağlar Söyüncü (Leicester City – ING), Kaan Ayhan (Sassuolo – ITA), Merih Demiral (Juventus – ITA), Mert Müldür (Sassuolo – ITA), Ozan Muhammed Kabak (Schalke 04 – GER), Rıdvan Yılmaz (Beşiktaş), Cengiz Umut Meraş (Le Havre – FRA).

Centrocampisti: Yusuf Yazıcı (Lille – FRA), Dorukhan Toköz (Beşiktaş), İrfan Can Kahveci (Fenerbahçe), Okay Yokuşlu (Celta Vigo – SPA), Orkun Kökçü (Feyenoord – OLA), Ozan Tufan (Fenerbahçe), Taylan Antalyalı (Galatasaray), Hakan Çalhanoğlu (Milan – ITA).

Attaccanti: Burak Yılmaz (Lille – FRA), Cengiz Ünder (Roma – ITA), Enes Ünal (Getafe – SPA), Abdülkadir Ömür (Trabzonspor), Muhammed Kerem Aktürkoğlu (Galatasaray), Halil İbrahim Dervişoğlu (Brentford – ING), Kenan Karaman (Fortuna Düsseldorf – GER).

CT: Senol Gunes.

Passiamo ora ai vicini di casa della Svizzera, che l’Italia sfiderà il 16 giugno. Nazionale che conosciamo abbastanza bene, a partire dal CT, Vladimir Petkovic, per anni alla guida della Lazio. Squadra compatta, che si schiera con  3-4-1-2 piuttosto votato all’offensiva, ma molto compatto, grazie alla verve dell’ex Inter Shaqiri. Il brevilineo mancino agisce dietro le due punte, il capitano Xhaka (nel mirino della Roma di Mourinho) lo supporta dal punto di vista tecnico. L’atalantino Freuler garantisce invece dinamismo e inserimenti senza palla. Sulla corsia mancina occhio alle discese di Ricardo Rodriguez del Torino, desideroso di risattare un’annata complicata. Un profilo in grado di fare la differenza è l’esterno elvetico-dominicano Vargas, buon protagonista nell’Augusta in Bundesliga. Un neo di questa Nazionale è certamente la mancanza di un attaccante che possa garantire un buon numero di gol. Certo, ci sono Seferovic del Benfica (vecchia conoscenza italiana) ed Embolo del Mönchengladbach, ma non sono delle grandi bocche da fuoco.

La rosa:

Portieri: Yvon Mvogo (PSV Eindhoven – OLA), Jonas Omlin (Montpellier – FRA), Yann Sommer (Borussia Mönchengladbach – GER).

Difensori: Manuel Akanji (Borussia Dortmund – GER), Loris Benito (Bordeaux – FRA), Eray Cömert (Basel), Nico Elvedi (Borussia Mönchengladbach – GER), Jordan Lotomba (Nice – FRA), Kevin Mbabu (Wolfsburg – GER), Becir Omeragic (Zürich), Ricardo Rodríguez (Torino – ITA), Fabian Schär (Newcastle United – ING), Silvan Widmer (Basel).

Centrocampisti: Christian Fassnacht (Young Boys), Edimilson Fernandes (Mainz – GER), Remo Freuler (Atalanta – ITA), Xherdan Shaqiri (Liverpool – ING), Djibril Sow (Eintracht Frankfurt – GER), Ruben Vargas (Augsburg – GER), Granit Xhaka (Arsenal – ING), Denis Zakaria (Borussia Mönchengladbach – GER), Steven Zuber (Eintracht Frankfurt – GER).

Attaccanti: Breel Embolo (Borussia Mönchengladbach – GER), Mario Gavranović (Dinamo Zagreb – CRO), Admir Mehmedi (Wolfsburg – GER), Haris Seferović (Benfica – POR).

CT: Vladimir Petkovic

Chiudiamo infine con il Galles di Bale, ultimo avversario del girone che l’Italia sfiderà il 20 giugno. I dragoni sono semifinalisti in carica della manifestazione, dopo la grande impresa del 2016 (ne abbiamo parlato qui). 

Galles che sulla carta non ha cambiato moltissimo, la rosa è simile, tranne qualche inevitabile cambiamento. La stella è ovviamente Gareth Bale, che proverà a trascinare i suoi in una nuova impresa. Il CT è Rob Page, subentrato a Giggs, coinvolto in vicende giudiziarie. Durante le qualificazioni ha utilizzato principalmente il 4-2-3-1, con Giggs in panchina. Dopo l’arrivo di Page, si è visto anche il 3-4-3. Bale chiederà man forte in prima linea ai compagni James e Wilson, con Moore pronto a dare ugualmente il suo contributo. Imprescindibili le figure di Allen e lo juventino Ramsey che vuole riscattare due stagioni opache con la Juve.

La rosa:

Portieri: Adam Davies (Stoke City – ING), Wayne Hennessey (Crystal Palace – ING), Danny Ward (Leicester City – ING).

Difensori: Ethan Ampadu (Chelsea – ING), Ben Cabango (Swansea City), Ben Davies (Tottenham – ING), Chris Gunter (Charlton Athletic – ING), Tom Lockyer (Luton Town – ING), Chris Mepham (Bournemouth – ING), Rhys Norrington-Davies (Sheffield United – ING), Connor Roberts (Swansea City), Joe Rodon (Tottenham – ING), Neco Williams (Liverpool – ING).

Centrocampisti: Joe Allen (Stoke City – ING), David Brooks (Bournemouth – ING), Rubin Colwill (Cardiff City), Daniel James (Manchester United – ING), Dylan Levitt (Manchester United – ING), Joe Morrell (Luton Town – ING), Aaron Ramsey (Juventus – ITA), Matthew Smith (Manchester City – ING), Jonny Williams (Cardiff City), Harry Wilson (Liverpool – ING).

Attaccanti: Gareth Bale (Real Madrid – SPA), Kieffer Moore (Cardiff City), Tyler Roberts (Leeds United – ING).

CT: Rob Page

Foto: Twitter Turchia