Ultimo aggiornamento: lunedi' 21 settembre 2020 13:34

Dzeko indica la strada: lo sfogo di Duisburg è un monito per la prossima stagione

08.08.2020 | 12:30

Uno sfogo durissimo. Pesante. Di chi non ha digerito la sconfitta con il Siviglia e la conseguente eliminazione dall’EuropaLeague della sua Roma. Edin Dzeko è il capitano della società capitolina. Il centravanti della squadra. L’uomo con maggiore esperienza, che si carica la squadra sulle spalle. La voce del bosniaco rimbomba nello spogliatoio, prova a responsabilizzare i giovani e a indicare la strada per il futuro. L’atteggiamento visto nella gara con gli spagnoli è lungi dal pensiero e dal modus operandi di Dzeko. L’attaccante di Sarajevo era ad un passo dall’Inter: poteva vestire nerazzurro e accettare la corte di Antonio Conte. Dzeko, però, é troppo legato a Roma e alla squadra giallorossa, al punto da rinnovare il suo contratto fino al 2022. Roma è la sua casa. La squadra per cui negli ultimi anni ha dato l’anima. É per questo che Dzeko ha voluto lanciare un segnale. Un vero e proprio scossone nell’ultima partita della stagione. 
Foto: Twitter Ufficiale Roma