Ultimo aggiornamento: giovedi' 13 giugno 2024 19:06

Antonio Conte al Napoli: siamo in pieno countdown

26.05.2024 | 23:18

Adesso per tutti, ma proprio tutti, Antonio Conte è un uomo solo al comando per la panchina del Napoli. Meglio tardi che mai, direbbe il saggio. Conte non è più sullo stesso piano di Gasperini quando si sapeva che l’allenatore vincitore dell’Europa League avrebbe dato priorità all’Atalanta. Discorsi che erano chiarissimi già venerdì mattina quando vi avevamo avvertito che il Napoli non avrebbe in alcun modo interferito rispetto ai negoziati in corso tra Percassi e Gasp con la prospettiva di un mega aumento per l’ottimo Gian Piero. Tutto questo perché Conte è, da sempre, la PRIMA scelta del Napoli e noi mai abbiamo cambiato versione. Conte prima scelta e Pioli a ridosso. A maggior ragione dopo il famoso incontro dello scorso 11 maggio, e che vi abbiamo svelato il martedì successivo, tra Conte e il Napoli a Torino. Quel giorno sono state poste le basi per un contratto da 6,5-7 milioni a stagione più 2 milioni di bonus in caso almeno di conquista Champions. Abbiamo anche spiegato che quei bonus sarebbero entrati nella base fissa dalla stagione successiva, ma questi sono dettagli che scopriremo più avanti. Va aggiunto che i bonus possono essere ritoccati verso l’alto per non andare troppo distanti dai 10 milioni complessivi a stagione. Esattamente come ci sarà tempo per ragionare sul mercato con Lukaku che, in automatico, verrà accostato al nuovo Napoli. E con tante altre cose che andranno seguite. Ma per ora conta soltanto questo, lo sbarco di Conte: dall’incontro a sorpresa raccontato a gennaio a tutto il resto, tra misteri e depistaggi. Un classico del mercato, gli effetti speciali e che magari possono cogliere in contropiede chi casca nelle trappole. Antonio Conte al Napoli: siamo in pieno countdown, l’unica cosa che conta in attesa della firma.

Foto: Instagram Conte