Ultimo aggiornamento: sabato 08 agosto 2020 00:31

Zenga: “Essere messo in discussione fa parte del gioco. Juve? Non regalerà nulla”

28.07.2020 | 17:35

Il tecnico del Cagliari, Walter Zenga, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida alla Juventus. Ecco le sue parole: “La Juve è una grande squadra, non regalerà nulla a prescindere dal momento. Mi aspetto piuttosto un Cagliari spensierato che riuscirà a giocarsi le sue carte, giocando all’attacco e pensando a come vincere. La vittoria ci manca da un po’, ma a parte Genova e un tempo a Verona, la squadra si è sempre espressa bene. I numeri a volte condannano anche le prestazioni più attente. Su Nandez: prima sono mancati Radja e Pellegrini, poi Rog e ora Nandez. Sembra un percorso di montagne russe e stiamo perdendo gli elementi più rappresentativi, ma sopperiremo al meglio alla sua assenza. Dicevo prima: quando abbiamo trovato la quadratura abbiamo fatto prestazioni di livello, ma il problema è che in questo periodo di gare così ravvicinate manca il tempo di fare troppi stravolgimenti tattici. Abbiamo provato con Rog, Pereiro, Ragatzu e ognuno ha fatto il suo, ma un allenatore in due mesi così incide poco o niente. Essere messo in discussione fa parte del gioco, mi dispiace quando vedo attacchi personali o quando si discute la squadra: ma mi piacerebbe anche che qualcuno ipotizzasse il fatto di poter anche allenare questa squadra settimanalmente”.

FOTO: Twitter Cagliari