Ultimo aggiornamento: sabato 30 marzo 2024 14:08

Zanetti: “Differenza di rendimento tra campionato e Champions è inspiegabile e inaccettabile. Flop Lukaku? Gli infortuni hanno inciso”

17.04.2023 | 20:25

Javier Zanetti, vice presidente dell‘Inter, ha parlato a La Repubblica del momento in casa nerazzurra.

Queste le sue parole: “Quante Inter ci sono? Una sola, e molto forte. Anche se neppure noi sappiamo spiegarci una differenza di rendimento inaccettabile tra campionato e Coppe. Per me è una questione di testa, perché l’organico non si discute”.

Su Inzaghi: “Il mister è un grande professionista, ed è il primo a sapere che il nostro bilancio in campionato è insufficiente: non si possono perdere 11 partite. Ma la squadra la governa ancora, altrimenti non avremmo vinto la Supercoppa, non saremmo nei quarti di Champions e in semifinale di Coppa Italia”.

Sul ko col Monza: “A me piace parlare a freddo, e non smetto mai di farlo. Ho cercato di capire, di ascoltare. Alla Pinetina ci siamo ripetuti che da una situazione del genere si esce solo restando uniti. Non possiamo perdere compattezza. Ho totale fiducia, sono un positivo di natura”.

Inter-Benfica dirà l’ultima parola?È una partita essenziale per il presente e per il futuro. Guai fidarci dello 0-2 all’andata: se lo facciamo, avremo tutto da perdere. Un’opportunità enorme che non può sfuggire, e io sono convinto che ce la faremo. Ai nostri tifosi dico solo grazie. Non li deluderemo”.

Lukaku flop: “Tutta colpa del lungo infortunio. Per le sue caratteristiche fisiche, certi stop pesando tantissimo. Ora deve reagire: gli ho detto che gli siamo vicini, e che in questo finale di stagione i suoi gol potranno essere decisivi”.

Cosa si aspetta dalla squadra, mercoledì? “Una prova orgogliosa. Basta volerlo”.

Foto: twitter personale