Ultimo aggiornamento: giovedi' 22 febbraio 2024 16:30

UN MERCATO POVERO-POVERINO-POVERISSIMO: I VOTI ALLE 20 DI SERIE A E B

02.02.2024 | 23:40

Povero, poverino o poverissimo: scegliete voi l’aggettivo giusto. È stato il calciomercato del ciapanò: potevamo immaginarlo, ne riparliamo la prossima estate. Ecco perché il massimo voto in Serie A è 6,5: abbiamo deciso così dopo aver visto fioccare 7 oppure 8 per qualche affitto-acquisto opinabile. Una sola cosa che riguarda la B: ha ragione da vendere Paolo Vanoli, cedere Johnsen alla Cremonese, concorrente diretta del Venezia nella corsa alla Serie A, è stato un autogol. Diremmo: clamoroso, il mitico Communardo Niccolai – nessuno si offenda – non avrebbe potuto fare meglio (o peggio). Ma in B non ci sono più i direttori sportivi di una volta, ovviamente senza generalizzare: la qualità è scaduta e si avverte il desiderio di avere gli specialisti di 10-12 anni fa. Desiderio difficilmente realizzabile, temiamo. Un esempio (non l’unico, ma ci fermiamo perché poi si offendono…): cosa deve fare un patron come Arvedi a Cremona se non spendere e spandere in ogni sessione di mercato? Ora i giudizi e i voti, sperando che abbiate scelto tra povero, poverino o poverissimo…

ATALANTA 6

Hien e stop, ma comunque il desiderio – rispettato – di mantenere tutti i gioielli.

BOLOGNA 6,5

Castro buon investimento, in compagnia di qualche altro colpo per la prospettiva.

CAGLIARI 5,5

Mina per sostituire Goldaniga, ma sarebbe stato meglio prendere un paio di centrali.

EMPOLI 5,5

Niang va bene, ma perdere Baldanzi è una mossa perfetta soltanto per le casse del club.

FIORENTINA 6

Italiano aveva chiesto un esterno, ha avuto un centravanti (Belotti) che potrà aiutare non poco.

FROSINONE 6

Ha aggiunto qualche altro tassello per garantire a Di Francesco rotazioni in ogni reparto.

GENOA 6,5

Vitinha è un bel profilo, a patto che torni quello del Braga. Resistenza ammirevole per Gudmundsson.

INTER 6

Buchanan si inserirà senza fretta. Il voto è altissimo in previsione prossima estate per i colpi a zero.

JUVENTUS 6

Alcaraz ha indiscutibile qualità, il quiz ora è: quanto e come lo utilizzerà Allegri?

LAZIO sv

Aveva deciso di non fare, sarebbe stato meglio non sintonizzarsi su Kent l’ultimo giorno.

LECCE 6

Pierotti entra, Strefezza esce: può funzionare, ma urge la prova del campo. Serviva un altro centrocampista.

MILAN 6

Gabbia più Terracciano, stop. Eppure Pioli aveva chiesto un altro difensore centrale, qualcosa non torna.

MONZA 6

Iniezioni distribuite nei vari reparti per consentire più scelte a Palladino. Intrigante Popovic.

NAPOLI 6

Ngonge ha qualità, forse è costato troppo. Mazzocchi sarà utile, il resto convince poco. E Kim, ancora una volta, non è stato sostituito…

ROMA 6,5

Angelino più Baldanzi, quanto serviva. Il gioiellino ex Empoli potrà inserirsi con calma e talento.

SALERNITANA 6

Il voto è per il tentativo di migliorare l’organico. Boateng, certo, ma per l’attacco basta Weissman?

SASSUOLO 6

Kumbulla e Doig non sono da trascurare, ma serve che si svegli Dionisi.

TORINO 6

Masina, Okereke e Lovato non erano titolari fissi nei loro precedenti club: daranno una mano.

UDINESE 5,5

Giannetti, certo, e la resistenza per Perez-Samardzic. Ma la classifica misera avrebbe dovuto favorire qualche aiutino in più.

VERONA 5

È la media tra chi (Setti, voto 3) ha deciso di vendere quasi tutto e chi (Sogliano, voto 7) ha cercato di riparare.

I VOTI ALLA B

ASCOLI 5,5 BARI 6 BRESCIA 5 CATANZARO 6,5 CITTADELLA sv COMO 7,5 COSENZA 6,5 CREMONESE 7,5 FERALPISALÒ 5,5 LECCO 6,5 MODENA 6,5 PALERMO 7 PARMA sv PISA 5,5 REGGIANA 6 SAMPDORIA 5 SPEZIA 6,5 SUDTIROL 5,5 TERNANA 6,5 VENEZIA 4.