Morten Thorsby alchetron.com

FORZA FISICA E FIUTO DEL GOL: THORSBY, MEZZALA DI CLASSE CON LA SAMP NEL FUTURO

Come vi abbiamo raccontato, ieri la Sampdoria ha messo le mani su un centrocampista sconosciuto al grande pubblico. Stiamo parlando ovviamente di Morten Thorsby, giocatore che arriverà alla corte di Marco Giampaolo probabilmente dal prossimo 1º luglio a parametro zero, anche se non è da escludere un suo approdo in anticipo. Ad ogni modo, si tratta sicuramente bel colpo per i blucerchiati non solo dal punto di vista economico, ma anche per le caratteristiche tecniche del calciatore in arrivo dall’Heerenveen. Il norvegese è difatti un classe ’96 cresciuto nello Stabaek prima di passare nella stagione 2014-2015, vale a dire all’età di 18 anni, all’Heerenveen. Ed è proprio nel club olandese che si impone Thorsby. Lo scandinavo infatti, dopo un primo periodo passato tra Primavera e pochi minuti in prima squadra, riesce a diventare un titolare segnando anche il suo primo gol in una gara ufficiale. Il giocatore va in rete in Coppa d’Olanda nella partita persa contro il Roda. È nella stagione successiva che però il centrocampista riesce ad esplodere.

Arriva il primo gol in Eredivisie, tra l’altro decisivo per la conquista dei tre punti in casa del De Graafschap, e in particolare diventa uno degli elementi più importanti della squadra olandese. Si tratta infatti di una mezzala dalla notevole prestanza fisica che riesce a gestire bene la fatica ed a tenere costante il proprio ritmo durante le gare che gioca. Ma c’è di più: il norvegese è in tutto e per tutto un “tuttocampista” più che una semplice mezzala. Il calciatore può ricoprire di fatto ogni ruolo del centrocampo, perfino fare da trequartista oppure anche da play basso per innescare i due attaccanti rimanendo sempre nel 4-3-1-2 blucerchiato. Bravo negli inserimenti senza palla o nel recupero dei palloni in raddoppio, Thorsby non è al top per quanto riguarda la tecnica. I suoi piedi non sono dei più raffinati, ma si fa di certo apprezzare per quanto riguarda la rapidità ed ha anche un buonissimo fiuto del gol. In questa stagione infatti ha collezionato 12 presenze con ben cinque reti. Un elemento sicuramente discreto per la Sampdoria, che Giampaolo, da bravo allenatore soprattutto con i giovani quale è, saprà far crescere e che soprattutto farà comodo alla formazione blucerchiata nel corso di questa seconda parte di questo campionato o, più probabilmente, durante il prossimo.

Foto: alchetron.com

Archivio: News