Ultimo aggiornamento: mercoledi' 17 luglio 2019 15:19

TECNICA, VELOCITÀ E VOGLIA DI RISCATTO: GABRIEL MARTINELLI, IL NUOVO GIOIELLO BRASILIANO DEI GUNNERS

03.07.2019 | 13:40

Dopo i ‘no’ ricevuti in passato da Barcellona e Manchester United, ecco, finalmente, la grande occasione. L’Arsenal di Unai Emery ha deciso di puntare forte su di lui, attaccante tecnico e versatile che non vede l’ora di calcare i campi della Premier League. Gabriel Martinelli, talentuoso brasiliano classe 2001, ha voglia di riscatto ed è ora pronto per il grande salto nel calcio che conta.

Gabriel Martinelli nasce a Guarulhos, seconda città più popolosa dello stato di San Paolo, il 18 giugno del 2001. Il ragazzo comincia ad avvicinarsi al mondo del pallone grazie al futsal, un passaggio che ha caratterizzato la carriera di numerosi calciatori brasiliani. Il giocatore milita nelle giovanili del Corinthians, club con il quale comincia a mettersi in evidenza per le proprie incredibili doti tecniche. Nel 2015 ecco la decisiva svolta della sua carriera. Un campo più grande, un maggior numero di giocatori, un pallone diverso: è il momento del salto nel calcio a 11. Martinelli si trasferisce pertanto all’Ituano Futebol Clube e, grazie alle ottime prestazioni delle quali si rende immediatamente protagonista, vari top club europei cominciano a mostrare il proprio interesse nei suoi confronti. Barcellona e Manchester United decidono così di sottoporlo a dei provini per testare le sue qualità. Il risultato? ‘Mi dispiace, non verrai preso’, è ciò che viene comunicato al giovane attaccante. Una vera e propria delusione, un ‘no’ che sa quasi di fallimento, una bocciatura che abbatterebbe chiunque. Ma non lui. Lavoro, costanza e tanta passione: i suoi sacrifici, col tempo, vengono interamente ripagati. In occasione della sfida contro il Sao Bento, Martinelli diventa, all’età di 16 anni, il più giovane esordiente della storia dell’Ituano in questo secolo. Niente male come biglietto da visita. Il giovane continua ad illuminare il terreno di gioco con le sue splendide giocate e, l’8 settembre del 2018, arriva per lui anche la gioia per la prima marcatura personale con la prima squadra del suo club, in occasione della sfida contro il Taboão da Serra. Nel maggio scorso ecco inoltre l’esperienza con la Nazionale brasiliana. Martinelli viene infatti convocato dal ct Tite per prendere parte ad alcuni allenamenti della prima squadra in vista della Copa America che si sta attualmente disputando. Il ragazzo pare così oramai pronto per il grande salto nel calcio che conta. E’ l’Arsenal il club rivelatosi il più rapido nell’intavolare una trattativa per il suo trasferimento e ad assicurarsi definitivamente il suo prezioso ‘sì’.

Attaccante dotato di ottime qualità tecniche e di una buona fisicità, Martinelli è in grado di ricoprire tutti i ruoli nel reparto avanzato. Solitamente impiegato come prima punta, il classe 2001 brasiliano è un giocatore molto rapido, abile negli inserimenti e letale in campo aperto. Il nuovo gioiello dell’Arsenal è inoltre provvisto di una grande visione di gioco, elemento che gli consente di servire numerosi assist ai propri compagni di squadra. I gunners, come sostenuto in precedenza, hanno deciso di puntare forte su di lui. Un’occasione unica per Martinelli, un ragazzo che presenta ancora ampi margini di miglioramento e che vorrà presto riscattarsi dopo i deludenti ‘no’ ricevuti…

Foto: twitter ufficiale Arsenal