Marcjanik Michał Foto vaajucom

STRUTTURA, MARGINI DI CRESCITA E VIZIO DEL GOL: MICHAL MARCJANIK, UN BALUARDO POLACCO PER L’EMPOLI

L’Empoli è ancora nel pieno dei festeggiamenti per la conquista della Serie A, ma la dirigenza è già attiva e operativa per pianificare l’immediato futuro e la prossima stagione. A dimostrazione che la ricetta vincente per puntare in alto esiste e passa senza alcun dubbio dalla programmazione, la stessa che ha permesso ad Aurelio Andreazzoli e ai suoi ragazzi di ottenere il primo posto nell’ultimo torneo cadetto. Fabrizio Corsi, presidente e primo tifoso azzurro, è pronto a investire sul mercato per costruire una squadra competitiva, attrezzata e capace di potersi salvare senza alcun tipo di affanno. Non a caso, come segnalato e riportato dai media polacchi nei giorni scorsi, è stata chiusa la prima operazione in entrata: si tratta di Michał Marcjanik, giovane centrale difensivo nato a Gdynia il 15 dicembre del 1994. Una trattativa figlia di un lungo periodo di attenta osservazione che ha poi portato alla decisione finale, quella di sbrigare le pratiche per l’acquisto a titolo definitivo. Marcjanik è stato prelevato dal Morski Związkowy Klub Sportowy Arka Gdynia, semplicemente noto Arka Gdynia, club che ha permesso al difensore di crescere fino ad arrivare nel massimo campionato polacco. La carriera di Marcjanik inizia nel 2012 quando sostiene e supera a pieni voti un provino per la squadra della sua città natale. Una volta dentro inizia il proprio percorso graduale passando per tutte le formazioni del settore giovanile risultando sempre tre i migliori e spiccando per fame e personalità.

Giorno dopo giorno il classe 1994 si dimostra all’altezza sfoderando prestazioni di livello, ammirando i suoi idoli, su tutti Kamil Glik, coltiva sempre più il sogno di diventare un calciatore professionista. Nel corso degli anni migliora anche sotto l’aspetto della marcatura, il suo senso della posizione è degno di nota e, grazie all’importante struttura fisica, giganteggia sui palloni alti rendendo la vita difficile a tutti gli avversari. Marcjanik, con merito, viene promosso e inserito nella squadra B dell’Arka Gdynia, con il suo rendimento si guadagna ben presto anche le prime convocazioni in Nazionale Under 20 e Under 21. Nel 2013, finalmente, giunge il tanto atteso approdo in prima squadra che gli porterà una lunga serie di soddisfazioni personali. Finora con la maglia del sodalizio gialloblu ha collezionato 119 presenze condite da 9 centri personali conquistando una Coppa di Lega e una Supercoppa polacca, numeri a dir poco significativi per un ragazzo della sua età che ha davanti a sé ampi margini di crescita. Nell’ultima stagione appena conclusasi in Ekstraklasa, massimo campionato nazionale, è sceso in campo in 35 occasioni ponendo la propria firma sul tabellino dei marcatori per 3 volte. Marcjanik, centrale col vizio del gol che ha anche assaggiato il palcoscenico internazionale e l’Europa League disputando i preliminari durante la scorsa estate contro il Midtjylland, è pronto per il grande salto: per l’Empoli non si tratta affatto di una scommessa, ma di un acquisto ponderato e scelto con oculatezza (contratto triennale più opzione). Ora toccherà al campo giudicare e le premesse per poter fare bene ci sono davvero tutte. Marcjanik è pronto a lasciare il segno in Italia e a tuffarsi in questa nuova avventura nella nostra Serie A, in maglia azzurra con l’obiettivo di raggiungere la salvezza e di conquistare al più presto un posto in Nazionale maggiore.

Foto: vaaju.com

Archivio: Altro