Altro
Valverde Lopetegui Foto Sportstarlive

Scocca l’ora del Clasico senza Messi e CR7. Lopetegui all’ultima chiamata

È tutto pronto per il Clasico, senza alcun dubbio la sfida più attesa e sentita del calcio iberico. Le due grandi potenze della Liga spagnola, Barcellona e Real Madrid, si affrontano in un match che da sempre non ha in palio solo i tre punti, ma anche l’orgoglio, l’onore e la supremazia in Patria. Mai come quest’anno entrambe hanno avuto una partenza a rilento: i blaugrana sono sì in testa alla classifica, ma hanno singhiozzato non poco nel derby contro il Girona, con Athletic Bilbao, Valencia e soprattutto con il Leganes finendo addirittura al tappeto. Nelle ultime settimane, tuttavia, la banda di Ernesto Valverde ha rialzato la testa con prepotenza e l’Inter di Luciano Spalletti può darne ampiamente testimonianza. La situazione in casa Blancos è certamente più delicata: settimo posto con appena 14 punti e un percorso sin qui non all’altezza del proprio blasone. I campioni d’Europa in carica hanno rimediato ben quattro sconfitte (con Siviglia, CSKA Mosca, Alaves e Levante), un pareggio (con l’Atletico) e una sola vittoria (con il Viktoria Plzen) nelle ultime sei gare tra Liga e Champions League. Un ruolino di marcia deludente quanto insolito che lede anche la storia dello stesso Real, abituato ovviamente a tutt’altro. Il terribile cammino condotto sin qui non poteva che mettere in discussione la posizione di Julen Lopetegui. Il tecnico delle Merengues è consapevole che domani al Camp Nou dovrà giocarsi il tutto per tutto. Il suo futuro, appeso ad un filo, dipenderà dall’esito finale del tanto atteso incontro. Finora lo spogliatoio, tramite alcune esternazioni pubbliche dei vari senatori, si è dimostrato dalla sua parte. L’ormai ex ct spagnolo, però, è inevitabilmente all’ultima chiamata. Florentino Perez auspica in una svolta, possibilmente definitiva, considerando il ritardo di punti in campionato e le figuracce inanellate finora. Altrimenti la panchina del Madrid avrà quasi sicuramente un altro padrone (il fantasma di Antonio Conte aleggia da giorni a Valdebebas). Il Clasico numero 177 sarà anche il primo, dopo diversi anni, senza Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Il lusitano ha lasciato la Spagna in estate trasferendosi a Torino e sposando il progetto della Juventus (non una semplice coincidenza visto il rendimento dei suoi ex compagni). La Pulga, invece, sarà costretta a restare ferma ai box a causa del brutto infortunio al braccio destro. Si tratta indubbiamente di due assenti illustri, ma lo spettacolo non mancherà affatto. Appuntamento alle 16:15 di domani per scoprire il finale.

Foto: Sportstarlive

Archivio: Altro