Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 00:31

Sassuolo, senti Caputo: “Il gioco di De Zerbi mi piace tantissimo. Conte…”

14.08.2019 | 17:15

Dopo una stagione da 16 reti in Serie A con la maglia dell’Empoli, il trentaduenne Ciccio Caputo è pronto a cominciare la sua nuova avventura al Sassuolo. I presupposti sono i migliori, e a dirlo è lo stesso diretto interessato alla Gazzetta dello Sport, parlando degli allenatori avuti in carriera. Tra De Zerbi, Conte e Andreazzoli, queste le parole dell’attaccante neroverde: “Quello di De Zerbi è un gioco che mi piace tantissimo, offensivo. Lui mi avrebbe voluto già a Foggia e a Palermo. Mi ha detto che gli serviva un attaccante che finalizzasse il gioco. Mi chiede movimenti per legare la manovra con le mezzali, ma anche di attaccare la profondità e la porta. Andreazzoli mi lasciava in campo anche se giocavo male, perché era convinto che potessi essere decisivo all’improvviso. Anche Iachini non mi ha mai cambiato. Ma ho rischiato di stare fuori: alla quartultima giornata mi sono rotto un dito del piede sinistro, fino a quel momento non avevo saltato nemmeno un allenamento. Da lì in avanti non mi sono più allenato: giocavo solo le partite. Conte aveva qualcosa in più, si intuiva chiaramente. Aveva l’ambizione di arrivare in fretta in un grande club. Mi ha insegnato a non mollare mai. Qualche mese fa è venuto a Empoli a vedere gli allenamenti e mi ha detto di avermi trovato cresciuto e maturato. Però quest’ anno dovrò fargli gol…“.

Foto: twitter ufficiale Sassuolo