Ultimo aggiornamento: mercoledi' 12 agosto 2020 00:30

RYAN GRAVENBERCH CLASSE 2002, IL NUOVO POGBA GIOIELLO DELL’AJAX

17.07.2020 | 10:30

L’Ajax è una fucina di talenti. Una società che continua a sfornare calciatori di alto livello. E che lavora intensamente sui giovani. C’è un ragazzo che sta brillando più di tutti. Ryan Gravenberch é un centrocampista classe 2002 che sta crescendo sensibilmente alla corte di Erik ten Hag. Il ragazzo prodigio di Amsterdam ha fatto il suo esordio in EredIvisie il 23 settembre 2018, a soli 16 anni e 130 giorni. Fu un giorno triste per l’Ajax che perse l’incontro con il Psv per 3-0 ma non per Gravenberch, che diventò così, il più giovane giocatore del club ad aver esordito in massima serie olandese, battendo il precedente record di Clarence Seedorf, che resisteva da oltre venticinque anni. Ancora l’ex Milan nel suo destino, quando sette giorni dopo il suo esordio, Gravenberch sigla la sua prima rete con la maglia dei Lancieri nel match di Coppa dei Paesi Bassi vinto 7-0 contro il Te Werve. Diciotto anni compiuti lo scorso maggio ed un talento cristallino. Personalità e paragoni illustri. In patria è stato spesso paragonato a Paul Pogba, e non soltanto per l’agente, Mino Raiola, in comune. Gravenberch è un centrocampista centrale, alto 190cm, che può essere impiegato con ottimi risultati, anche da mediano. Il giovane calciatore dell’Ajax è in grado di impostare e far partire la manovra. Bravo nel dribbling e dotato di una forza fisica straripante. Abile ad inserirsi e farsi trovare pronto in zona gol. Otto reti nelle giovanili dell’Ajax ed un biglietto da visita decisamente positivo per continuare a crescere. Un giocatore molto interessante che ha saputo sfruttare con grande successo le sue chances: il suo minutaggio è cresciuto esponenzialmente quando Lisandro Martinez ha arretrato suo raggio d’azione in difesa, in seguito all’infortunio di Blind. Così Gravenberch si è imposto nel suo ruolo e non intende più fermarsi.

Foto: profilo Twitter Ajax