Ultimo aggiornamento: giovedi' 09 luglio 2020 18:42

RICARDO PEREIRA, LA FRECCIA DEL LEICESTER CHE HA STREGATO LE BIG

27.12.2018 | 12:15

Premier League in campo a Santo Stefano come da tradizione e come sempre il Boxing Day ha regalato gol, emozioni e sorprese. La più grande arriva dal King Power Stadium, dove il Leicester, dopo aver battuto il Chelsea una settimana fa, stende anche il Manchester City 2-1 e permette al Liverpool di scappare a +6 in testa alla classifica. Seconda sconfitta nelle ultime tre partite per la squadra di Pep Guardiola, che sul campo del Leicester va in vantaggio al quarto d’ora con la rete di Bernardo Silva, ma poi si fa rimontare dai gol di Albrighton e Ricardo Pereira. Un’altra grande impresa per la squadra di Claude Puel, trascinata da una super prestazione proprio di Ricardo Pereira. L’esterno portoghese, migliore in campo per distacco, al minuto 81 ha fatto esplodere di gioia il King Power Stadium con il gol che ha schiantato i Citizens. L’ennesima prova da urlo per il classe ’93, arrivato a sorpresa in estate dal Porto e diventato presto un punto fermo del Leicester.

Nato a Lisbona il 6 ottobre 1993, Ricardo Pereira è cresciuto nelle giovanili dello Sporting ma si è affacciato al grande calcio nel 2013, quando è passato dal Vitória Guimarães al Porto. Nato come esterno offensivo, si è progressivamente trasformato in terzino nel corso della sua carriera. Le sue capacità, fisiche e tecniche, però, lo rendono un giocatore estremamente versatile, in grado di giocare ancora oggi sia da laterale basso che da esterno di centrocampo oltre che, all’occorrenza, anche da attaccante di fascia. Dopo i trascorsi in patria, il portoghese si è  affermato a Nizza, girato in prestito dai Dragoes: Ricardo Pereira ha stregato la Francia, prendendosi le luci della ribalta con il suo Nizza. Tornato al Porto, ha giocato l’ultima stagione al altissimi livelli ed ha, inevitabilmente, suscitato l’interesse di molti top club europei, tra cui anche le italiane. A vincere la bagarre, a sorpresa, è stato il Leicester che lo scorso luglio lo ha acquistato per una cifra vicina ai 20 milioni di euro. Un colpo di assoluto spessore e che ha dato da subito i frutti sperati: prestazioni di sostanza e qualità, impreziosite da 2 assist e 2 gol, l’ultimo messo a segno nel prestigioso Boxing Day contro il Manchester City.

Ricardo Pereira, che ha dimostrato di avere ancora grandi margini di miglioramento, può giocare su entrambe le fasce ed ha ottime doti offensive, figlie del passato da esterno d’attacco, oltre che discrete qualità, dovute alla grande fisicità, in fase difensiva. Pereira, alto 175 cm, possiede una grande forza fisica oltre che una velocità da sprinter, caratteristiche che gli permettono di essere sempre molto efficace ed incisivo nei contrasti e nelle sfide uno contro uno. Il meglio di sé, però, lo da in fase offensiva: il classe ’93, infatti, riesce a saltare l’uomo con grande facilità, e fa proprio del dribbling la sua qualità migliore. Il talento di Ricardo Pereira lo ha portato ad essere considerato uno dei migliori terzini della Ligue 1 prima e del campionato portoghese poi, e – ovviamente – le grandi d’Europa hanno iniziato a seguirlo con crescente attenzione. A maggior ragione dopo le recenti prestazioni con la maglia del Leicester che, dal canto suo, ha intenzione di tenersi stretto il proprio gioiello per tanto tempo.

 

Foto: Twitter ufficiale Leicester