Ultimo aggiornamento: domenica 16 maggio 2021 12:09

Ribalta: “Serie B? Sappiamo cosa fare per vincerla, la retrocessione non è ancora avvenuta”

29.04.2021 | 17:48

Javier Ribalta, ex direttore sportivo dello Zenit, ha parlato in conferenza stampa per presentarsi al ruolo di nuovo Managing Director area sport del Parma:

Quando si retrocede è facile pensare ci sia una rifondazione. Che mandato vi è stato dato?
“La retrocessione ancora non è avvenuta, penso che dobbiamo pensare a giocare lunedì e pensare a finire la stagione con dignità perché per i nostri tifosi e per la maglia abbiamo il dovere di finire bene. Io sono arrivato da dieci giorni, sto conoscendo tutto, giocatori, allenatore, club in generale, e siamo ancora in valutazione. Non posso dire concretamente che cambi verranno fatti, sono appena arrivato e per ora ho solo valutato e per un po’ sarà così. Un po’ più avanti prenderemo decisioni”.

C’è un club che ritiene un modello? Come si vince una Serie B?
“Di modelli non ne ho solo uno, penso che ogni realtà è diversa e non ha senso imitare gli altri ma prendere il loro meglio. Conosco il mercato europeo e conosco bene l’Italia, ci sono stato nove anni. Conosco i campionati, non vorrei nominare nessun club ma in ogni paese c’è qualcosa da prendere. Per noi il modello da fare è quello nostro, prendendo le cose positive di altri club. Per la B servono giocatori forti, è un campionato particolare. Sappiamo cosa fare per vincerla, però è vero che con un club così e con questa tifoseria hai già tanto di guadagnato. Ho visto più partite di B che di A, capisco la preoccupazione e il tema verrà affrontato in caso di concretizzazione. Pensiamo alla retrocessione come un passo indietro per farne uno in avanti. Proveremo a fare una squadra molto competitiva che non condizioni gli anni successivi”.

 

 

Foto: Twitter Parma