Ultimo aggiornamento: giovedi' 27 gennaio 2022 00:30

Quando Allegri disse: “Ronaldo resta”. Il 27 agosto firmò per lo United

05.01.2022 | 23:55

È giusto che Max Allegri faccia il suo lavoro e tenga alta le motivazioni dei calciatori che allena. Ma, quando si parla di calciomercato, è bene non fidarsi troppo delle virgolette perché spesso lasciano il tempo che trovano. Allegri ha detto che Morata resta alla Juve, non fatichiamo a capire che non avrebbe potuto fare dichiarazioni diverse alla vigilia di tre importantissime partite ravvicinate. Ma fino al 31 gennaio c’è tempo, Morata intanto ha capito che la Juve a giugno non lo riscatterà (inutile disquisire tanto per illudere la gente, ci vorrebbe un super sconto), il Barcellona lo ha cercato, Allegri lo ha blindato. Magari farà tre gol nelle prossime tre partite e gli tornerà l’entusiasmo per andare avanti fino a maggio.

Magari non andrà così e gli scenari si riapriranno, tenendo conto delle pochissime soluzioni che potrebbero soddisfare l’allenatore bianconero (Icardi in testa). Del resto lo stesso Max, era il 21 agosto si era esposto su Cristiano Ronaldo garantendo sulla sua permanenza. E poco importa che glielo avesse detto Ronaldo, si era esposto. Esattamente come aveva garantito Nedved in tal senso e in più occasioni. Pochi giorni dopo, era il 27 agosto, la svolta Manchester United con tanto di annuncio. Quindi, le virgolette sì ma senza prenderle per oro colato.
Foto: Twitter Juventus