Ultimo aggiornamento: sabato 22 febbraio 2020 00:23

Qualità, geometrie e personalità: il Lecce di Liverani si gode Petriccione

19.01.2020 | 23:30

Il Lecce blocca l’Inter al “Via del Mare”, risultato sorprendente fino a un certo punto se teniamo in considerazione anche la frenata salentina della Juventus. Liverani ha preparato in maniera impeccabile la partita, studiando i nerazzurri e imbrigliando Conte con uno schieramento speculare e inedito. A brillare, al di là del capitano Mancosu (a segno anche contro i bianconeri), è stato in particolar modo Jacopo Petriccione. Il duttile play (oggi impiegato nel suo ruolo), abile a giocare anche da mezzala, oggi ha sfornato una prestazione sontuosa: nettamente il migliore in campo. Qualità, geometrie, personalità e sombrero ai danni di Brozovic con uscita palla al piede. Una performance che attesta la sua immensa crescita e che consente al Lecce di proseguire la propria corsa nella lotta salvezza. Modriccione, paragonato al campione croato del Real per via della sua somiglianza estetica, non intende fermarsi. Il futuro, se il rendimento dovesse restare costante, sarà a dir poco roseo. Intanto, Liverani si gode le sue gesta.

Luigi D’Ambrosio

Foto: US Lecce Facebook