Ultimo aggiornamento: martedi' 18 febbraio 2020 00:25

Pioli: “San Siro deve essere il nostro fortino. Ibra? Fa la differenza anche se non gioca”

15.01.2020 | 21:02

Stefano Pioli, tecnico del Milan, dopo la vittoria contro la Spal (3-0) e la qualificazione ai quarti di Coppa Italia, è intervenuto così ai canali ufficiali del club e in conferenza stampa: “È stata una serata positiva, ci tenevamo a passare il turno e dare continuità alla prestazione di Cagliari, tutti si sono fatti trovare pronti e questo è un segnale importante. Abbiamo approcciato la gara con aggressività e qualità. Ibra? Fa la differenza anche in panchina.. Zlatan è importante per l’atteggiamento e la professionalità che mette in tutto ciò che fa durante la settimana. Vedere lavorare un campione così è un esempio, sta dando tanto anche se non ha giocato. Kjaer e Begovic? Sono due professionisti, due ragazzi consapevoli della situazioni e delle loro possibilità. Abbiamo bisogno di professionalità e di senso di responsabilità, in questo mercato stiamo mettendo tasselli importanti. Il primo è Zlatan e poi questi due ragazzi che ci aiuteranno tanto. Suso? Ho apprezzato i ragazzi della curva, è entrato e ha messo una palla gol importante, il suo momento non è migliore ma deve reagire con carattere. Piatek? Devo fare rendere al meglio i giocatori che ho a disposizione, ha avuto delle occasioni. Ma è stata la squadra a fare una grande prestazione, pensiamo all’Udinese ora perché loro stanno bene di testa e di gambe. I tifosi meritano tanto, ci stanno incitando e bisogna trasformare San Siro in un fortino. Mercato? Se possiamo migliorare la rosa lo faremo”.

 

Foto: sito ufficiale Milan