Ultimo aggiornamento: venerdi' 16 febbraio 2024 00:30

Perotti: “Fatico a vedermi lontano dal calcio, ma sono fermo da tre anni. De Rossi? Aveva già l’anima da allenatore”

30.01.2024 | 14:38

L’ex attaccante della Roma Diego Perotti ha parlato al microfono di Radio Maná Maná Sport Roma parlando di Roma, del suo ex compagno di squadra Daniele De Rossi e di futuro: “Roma è una città che ti fa innamorare, e te lo dice uno a cui manca l’Argentina. Ho vissuto in alcune città bellissime come Siviglia, Istanbul, Genova, ma per me la scelta è facile, perché Roma fa parte di me e della mia famiglia e se non è la prima è la seconda più bella al mondo. Ho deciso che rimarrò a vivere qua. Daniele De Rossi aveva l’anima da allenatore anche quando giocavamo insieme. Aver vissuto dentro lo spogliatoio ti aiuta, anche se la gestione è complicata, anche perché se n’è andato un allenatore importante come Mourinho. Da quello che ho visto però mi sembra molto capace perché ha personalità”. Infine, ha parlato di futuro: “A me piaceva giocare a calcio e mi divertivo soltanto in campo. Facevo fatica da infortunato a vedere la partita e nello spogliatoio vedere tutti cambiarsi. Non ci riesco proprio, non riesco a vedermi al di fuori del calcio giocato. Ho ancora la speranza di trovare una squadra e continuare a giocare, ma sono tre anni che sono fermo”.

Foto: Twitter Roma