Ultimo aggiornamento: mercoledi' 22 gennaio 2020 11:57

Pavoletti: “E’ un grande Cagliari, a marzo rientrerò per il rush finale. Ibra? Un idolo, sarà bello vederlo dal vivo”

07.01.2020 | 16:19

Una stagione vissuta, fino a qui, ai box, ma Leonardo Pavoletti è pronto a tornare. L’attaccante del Cagliari, messo ko nel match d’esordio contro il Brescia da una rottura del legamento crociato e del menisco, potrebbe rientrare a marzo. A dichiararlo è stato lo stesso giocatore, a margine di un evento al quale ha preso parte a Firenze: “Il mio Cagliari sta andando benissimo, io dovrò essere il punto in più per questo finale di stagione. Voglio portare il mio brio nell’ultimo rush per essere quel qualcosa che finora non c’è stato”.

Cagliari 

“È una grande annata, è un grande Cagliari, mi dispiace non farne ancora parte ma a metà marzo rientrerò e sono convinto che possiamo divertirci tutti insieme. Joao Pedro sta facendo cose impressionanti, anche ieri ha preso un palo sfiorando il gol. Simeone ha dato una grossa mano alla squadra e proprio in coppia con Joao ha fatto veramente bene. Toccherà a me rientrare carico per ritagliarmi un posticino”.

Europeo

“Intanto vediamo come rientro, se lo farò bene, allora mi giocherò le mie carte per andare anche all’Europeo. Proverò a mettere in discussione le idee del mister per l’attacco. Mi piacerebbe far parte di questa Nazionale”.

Ibra 

“È sempre stato un mio idolo, per statura e modo di giocare, sarà bello vederlo dal vivo perché non mi era mai capitato. Con lui in forma non sarà facile sabato (ci sarà Cagliari-Milan, ndr), dovremo trovare le contromisure adatte per fermarlo. Speriamo, dopo la tripletta subita da Cristiano Ronaldo, di fermare almeno Ibrahimovic”.

Foto: Twitter Cagliari