Ultimo aggiornamento: domenica 07 aprile 2024 22:13

Palladino: “Siamo uniti per dare il massimo. Con il Torino sarà uno scontro diretto”

29.03.2024 | 10:40

Il Monza si appresta ad affrontare domani in trasferta il Torino, nel match valido per il 30° turno di Serie A. Nella consueta conferenza stampa di vigilia, l’allenatore dei brianzoli Raffaele Palladino ha presentato con le seguenti parole la partita da giocare contro la squadra granata:

“Viviamo questo periodo con entusiasmo e carica positiva. Il momento è davvero bello per tutti noi, siamo all’interno di un contesto meraviglioso in cui sono coinvolti tutti i calciatori. Abbiamo ripreso gli allenamenti davvero alla grande e c’è unità da parte del gruppo per dare il massimo”.

Quanto è soddisfatto per le convocazioni in Nazionale di Mota Carvalho e Valentin Carboni? “Non ho meriti per le varie convocazioni. Personalmente ho creduto in questi calciatori. Nella prima parte di stagione la fase d’attacco veniva un po’ criticata ma siamo riusciti a rispondere con il lavoro. Adesso aspettiamo il primo gol di Djuric. Per Vignato mi spiace molto, si sta riprendendo ma non si sta ancora allenando con la squadra”.

Che partita sarà quella contro il Torino? E quanto le fanno piacere i complimenti che sta ricevendo? “Sono concentrato su quello che dobbiamo fare per affrontare il Torino, sarà uno scontro diretto. Sono la quarta miglior difesa e sono allenati molto bene. Non sarà una finale di Champions League ma bisognerà avere grande personalità. I complimenti fanno sempre molto piacere, a volte non ci si rende conto del percorso che stiamo facendo. Mi auguro che questa società andrà sempre più in alto ma quello che è stato fatto in questi due anni rimarrà per sempre”.

Che Torino si aspetta? “Juric lo conosco molto bene, è particolarmente bravo nel farti giocare male. Con Ivan c’è un grande rapporto e se oggi faccio questo lavoro è anche grazie a lui. Lo devo ringraziare, per me è stato un maestro. Col Torino sono sempre partite di grande intensità. Ecco perché servirà concretezza, da parte nostra ce la giocheremo al massimo”.

Quanto peserà l’assenza di Bondo? E quanto rammarico c’è per la squalifica di Gomez? “La mia speranza era avere Alejandro Gomez, meritava un finale diverso e spero un giorno di rivederlo in campo. A livello di infortunati invece Caprari è ancora out ma fra qualche settimana sapremo di più dopo una visita di controllo. Sull’assenza di Bondo dico che Akpa Akpro, Pessina e Gagliardini possono sostituirlo perfettamente. Abbiamo tante soluzioni. Io vengo qui a metterci la faccia, ma in settimana il mio staff lavora tantissimo e studiamo tanto. Il calcio è in continua evoluzione. La domenica è il frutto del lavoro settimanale ma l’importante è che la squadra abbia un’identità chiara”.

Foto: Instagram Monza