Ultimo aggiornamento: venerdi' 25 settembre 2020 11:41

OUWEJAN: SPINTA E DUTTILITÀ PER L’UDINESE

07.09.2020 | 16:26

Lasciare dopo una vita l’Olanda, l’AZ Alkmaar, la tua città natale, la società che ti ha accolto fin da ragazzino e ti ha visto diventare uomo, per rimettersi in gioco dopo un anno complicato e tornare quello di due stagioni fa. Thomas Ouwejan ha tutti i requisiti per essere la sorpresa della prossima Serie A. Nativo Alkmaar nei Paesi Bassi, il terzino ha infatti da poco lasciato l’AZ Alkmaar – squadra dove ha fatto, appena diciannovenne, l’esordio tra i grandi – ed è stato acquistato ufficialmente in prestito con diritto di riscatto dall’Udinese. Thomas è il classico terzino moderno a tutta fascia che fa della corsa e delle scorribande offensive due caratteristiche fondamentali del proprio bagaglio tecnico. E’ un giocatore che si può integrare perfettamente nel 3-5-2 di mister Gotti: dotato, come detto, di un’importante propensione ad attaccare, non sfigura, grazie alle indubbie qualità atletiche, nemmeno in copertura in fase difensiva. Ecco, non pensate alla classica scommessa in stile Udinese o a un giovane da lanciare a partita in corso, Ouwejan è un giocatore pronto, già con diverse stagioni da protagonista tra Eredivise ed Europa League alle spalle. Un terzino sinistro, insomma, che arriva in Friuli con tutte le intenzioni di essere protagonista e di giocarsi seriamente il posto da titolare – parte favorito l’olandese – con Zeegelaar  nello scacchiere di Luca Gotti. Con l’AZ Alkmaar Ouwejan vive un inizio di carriera da urlo: esordio in prima squadra, con tanto di palma di migliore in campo, nel pareggio per 2-2 di fine 2015 in Eurola Laegue contro l’Atletico Bilbao. Thomas poi continua la sua brillante ascesa nella società che l’ha visto crescere: in breve tempo il difensore scala le gerarchie ed entra perentoriamente nell’undici tipo del tecnico van den Brom. L’olandese spinge, crossa, difende, calcia le punizioni, segna, gioca perfino, in caso di necessità, da interno di centrocampo o da centrale di difesa, in poche parole è uno dei gioiellini in rampa di lancio dell’AZ. Arrivano conseguentemente le convocazioni per le Nazionali dei Paesi Bassi: prima nell’Under 19 (con cui gioca da protagonista l’Europeo del 2019), e in seguito nell’Under 21. Poi durante la scorsa stagione, dopo tre campionati disputati ad altissimo livello, qualcosa va storto, il suo mentore van den Brom viene esonerato e Thomas con il nuovo allenatore perde il posto da titolare in favore del giovanissimo classe ’99 Owen Wijndal. L’Eredivise appena trascorsa è stato un campionato complicato per il nuovo terzino dell’Udinese che in pochi mesi da possibile debuttante con la Nazionale maggiore, perde la titolarità sulla fascia sinistra nel suo club di appartenenza. Ma adesso si prospetta una seconda vita in Friuli, in Serie A per Ouwejan, per ricominciare a correre sulla corsia di sinistra dell’Udinese e per riprendesi la Nazionale maggiore dell’Olanda che solo qualche mese fa non aveva per poco toccato.

 

Foto: Twitter Udinese