Ultimo aggiornamento: giovedi' 15 aprile 2021 16:00

NICOLATO, IL CT FATTO IN CASA

31.03.2021 | 12:53

Con il passaggio ai quarti di finale all’Europeo Under 21, le speranze in questo momento di vedere una squadra italiana arrivare in fondo ad una competizione internazionale sono riposte sul ct Paolo Nicolato. Un tecnico che ha dimostrato, nel corso della sua carriera, di saper lavorare bene con i giovani ottenendo ottimi risultati anche a livello di squadra.

 

Nicolato è conosciuto come selezionatore delle varie Nazionali giovanili, ma la sua carriera da tecnico parte dal Chievo Verona, prima allenando i Giovanissimi Regionali nella stagione 1999/2000, poi gli Allievi e infine la Primavera nel 2004. Nicolato allenerà quella squadra per nove anni fino al 2012 portando i clivensi, per cinque anni consecutivi, nelle fasi finali di categoria. Ma l’apice lo raggiunge nel 2014 vincendo uno storico Scudetto. L’anno prima aveva fatto un’esperienza come vice-allenatore di Eugenio Corini nella prima squadra. Prima di passare alle Nazionali giovanili, trascorre due anni in Lega Pro al Lumezzane condita con due esoneri e una richiamata ottenendo una salvezza.

 

Nel 2016 viene chiamato dalla FIGC per allenare l’Under 18, l’anno successivo viene promosso nell’Under 19 con cui partecipa al campionato Europeo perdendo solo nella finalissima contro il Portogallo per 4-3. Nel 2018 passa all’Under 20 partecipando al Mondiale in Polonia ragiungendo la semifinale persa contro l’Ucraina per 1-0. Il lavoro con i giovani si vede, emergono tanti profili interessanti e la Federazione lo promuove alla guida dell’Under 21 per sostiuire Di Biagio dopo la deludente avventura dell’Europeo giocato in casa. Nicolato si qualifca agli Europei dove conquista i quarti finali proprio ieri battendo la Slovenia.

 

Con i fatti il tecnico veneto ha dimostrato di essere all’altezza di tutte le avventure fatte. La sua lunga gavetta parla per lui e chissà se presto lo vedremo anche in qualche big, ma prima c’è un grande risultato da ottenere in questi giorni, risultato alla portata di un tecnico preparato come Nicolato.

 

Foto: Twitter ufficiale Figc