News
Diakhaby transfermarkt

MUSCOLI E PERSONALITÀ: ECCO MOUCTAR DIAKHABY, IL GIGANTE DEL LIONE

Nella qualificazione del Lione ai quarti di finale di Europa League, a discapito della Roma, gran parte del merito va senza dubbio attribuito a Mouctar Diakhaby, nome che rimbomberà spesso dalle parti di Trigoria. Il difensore centrale classe 1996, nel doppio confronto con i giallorossi è stato letale e decisivo, andando a segno in avvio di match sia all’andata (con una zampata sotto porta dopo 8 minuti di gioco) sia al ritorno (al 16′ con un perentorio colpo di testa). Due gol pesantissimi che hanno contribuito in maniera significativa al passaggio del turno del Lione e che rappresentano più di un terzo del bottino stagionale di Diakhaby. Un vero e proprio incubo per la Roma, che si ricorderà a lungo del gigante francese.

Mouctar Diakhaby nasce il 19 dicembre 1996, a Vendome, piccolissimo comune situato nel cuore del Loir-et-Cher. Francese ma di origini guineane, Mouctar cresce calcisticamente nell’USSA Vertou, piccolo club dell’omonima città. Dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili del Vertou durante il quinquennio 2004-2009, il giovane ha una breve parentesi con la maglia del Nantes. Tornato ben presto alla base, ci resta ancora per altri 3 anni, ma la sua definitiva consacrazione, nonostante la giovanissima età, lo porta a spiccare il volo verso lidi più prestigiosi. Nell’estate del 2013 ecco infatti che arriva la chiamata del Lione, una delle migliori squadre francesi in termini di centri di formazione. Un trasferimento che caratterizzerà tappe molto importanti e significative per la crescita personale del giocatore classe ’96. Nei primi due anni con le giovanili dell’OL, Diakhaby totalizza 53 presenze con ben 10 gol complessivi all’attivo. Nel corso dell’attuale stagione, con il salto in prima squadra, il giovane difensore sta trovando la via della definitiva consacrazione: sotto l’abile gestione di Bruno Genesio, tra campionato e le Coppe nazionali ed europee, Diakhaby ha giocato già 23 gare, realizzando 5 reti e 2 assist. Numeri importanti per il 20enne di origini guineane, che contemporaneamente ha scalato gerarchie nella Nazionale transalpina, prima tra le fila dell’Under 19 e poi con l’Under 20. Il debutto in Ligue 1 è datato 10 settembre 2016, nella sconfitta casalinga rimediata contro il Bordeaux. Seppur amaro, sarà importante anche il suo debutto in Champions League avvenuto nella gara del girone di qualificazione contro la Juventus. Per il primo gol da professionista bisogna aspettare il 30 novembre scorso, quando il nome di Diakhaby è finito nel tabellino dei marcatori nella goleada (6-0) contro il Nantes nella sfida valida per il massimo campionato francese.

Difensore centrale molto forte e possente fisicamente, come struttura e movenze assomiglia a Kalidou Koulibaly, attuale giocatore del Napoli. Le sue doti fisiche lo portano ad essere un eccellente colpitore di testa (chiedere alla Roma per credere) e un roccioso marcatore. Abile nei contrasti, ottimo senso della posizione e grande personalità, Mouctar possiede anche una buona progressione sui 30/40 metri, mentre soffre abbastanza nello stretto contro avversari brevilinei. Senza dubbio Diakhaby ha notevolissimi margini di crescita, soprattutto sotto l’aspetto tecnico e tattico, sulla quale dovrà concentrare il suo percorso di maturazione per ambire a diventare un top nel suo ruolo. Se la difesa del Lione quest’anno è stata giustamente presa di mira più volte, non ci si può di certo rifarsela col giovane francese, speranza di un futuro più sicuro davanti alla porta lionese.

Foto: Transfermarkt

Commenti

Archivio: News