Ultimo aggiornamento: sabato 13 aprile 2024 00:26

Motta: “Xabi Alonso? Ha fatto un scelta rispettabile. Io penso solo alla prossima partita”

30.03.2024 | 16:04

Il Bologna riprenderà la sua corsa in campionato lunedì, quando i felsinei ospiteranno al Dall’Ara la Salernitana. L’allenatore dei rossoblù Thiago Motta ha presentato così, in conferenza stampa, il match da giocare contro i granata:

“La squadra sta benissimo, sia chi è rimasto qui che chi è andato in nazionale ha lavorato bene. Non ho nessun dubbio: sono tutti in forma fantastica”.

Come vive la pressione che c’è sulla squadra? “In questo periodo ho avuto tempo per riposarmi e stare con la mia famiglia. Ora abbiamo la responsabilità di continuare sulla strada che abbiamo intrapreso a partire dalla partita contro la Salernitana che si gioca la salvezza e che ha appena cambiato l’allenatore. Noi ci faremo trovare pronti”.

Karlsson come sta mentalmente visti i vari infortuni? “A livello di motivazione l’ho sempre visto bene. Fisicamente non è allo stesso ritmo degli altri visto che è stato molto fermo a causa degli infortuni. Vedremo per il futuro come si troverà”.

Zirkzee invece ha già ritrovato il ritmo? “Joshua è come se non si fosse mai fermato. Il suo è stato uno stop di pochi giorni ed è tornato in campo in fretta, dando sempre il massimo”.

Il problema di Beukema potrebbe facilitare le scelte in difesa. Ha visto Calafiori da mezz’ala in Under 21? “Calafiori l’ho visto bene ma io lo vedo sempre bene. Lui è un ragazzo disponibile a fare qualsiasi ruolo in campo grazie all’attitudine e all’atteggiamento che mette in tutto quello che fa. Dopo la nazionale, nonostante lo sforzo fisico, si è subito allenato al massimo. Riccardo crede in quello che può dare alla squadra e lo fa sempre al massimo”.

Un giocatore del genere che può ricoprire tanti ruoli mette in difficoltà un allenatore? “Io non posso parlare in modo generale, ma personalmente come allenatore vorrei avere tutti i giocatori così perché in questo modo potresti avere anche una squadra più ridotta, dando la possibilità a tutti di sentirsi partecipi e di avere spazio”.

Fabbian è il giocatore che più l’ha stupita? “Non mi ha stupito, Giovanni è un giocatore che sta molto bene. È pronto a giocare cinque minuti come 100, sapendo di poter aiutare sempre la squadra. Un giocatore così fa la differenza”.

Dopo la nazionale e l’assist per Barella ha visto Orsolini più carico? “L’ho visto come sempre. Sta bene e si sta allenando. In nazionale ha giocato 15 minuti ed è stato decisivo sul gol: è quello che vogliamo anche qui”.

Che tipo di Salernitana si aspetta? “Una squadra complicata da affrontare perché individualmente sono forti. Il cambio di allenatore da sempre nuovi stimoli, anche a quelli che fino a quel momento hanno giocato meno. Noi però ci faremo trovare pronti per qualsiasi tipo di gioco e modulo”.

Su cosa vi siete basati per studiarli? “Ci siamo basati moltissimo su di noi, sulla nostra concentrazione e sul nostro impegno. Dovremo dare il massimo, da qui fino alla fine”.

Grande gloria per quello che avete fatto ma l’altra faccia della medaglia è che la stampa accosta tanti giocatori alle grandi squadra, per il mercato di domani. Questo aspetto diventa un ostacolo o qualcosa che fa piacere? “Io vedo benissimo i miei ragazzi, come li ho visti dal primo giorno. Siamo concentrati sulla sfida di lunedì e il resto conta davvero poco”.

Questa squadra è diventata quella sublimazione che lei cercava nella sua tesi di Coverciano? “Sono contento di quello che siamo, della capacità che abbiamo di affrontare qualsiasi squadra. I ragazzi continuano sulla stessa strada intrapresa quando siamo partiti: ora dobbiamo approfittare di questo momento con grande convinzione e concentrazione. Oggi sono molto soddisfatto e felice”.

Ieri Klopp parlando della scelta che ha fatto Xabi Alonso, ha dichiarato di avere fatto la stessa cosa da giovane ovvero rimanere nella squadra dove stava bene. E’ una situazione simile alla sua? “Lui ha fatto una scelta rispettabile e gli auguro il meglio. Klopp sta molto bene a Liverpool, io invece sono qui e sto bene pensando alla prossima partita contro la Salernitana. Vogliamo dare ancora allegria e gioia alla nostra gente”.

Come stanno Odgaard e Zirkzee? “Odgaard, Zirkzee e Castro sono pronti. Le scelte dipendono da quello che vedo in allenamento”.

Foto: sito Bologna