inter logo OK

Modric, per ora non si abbassa il muro di Florentino. Keita, tutte le strade portano all’Inter

Il muro di Florentino Perez non si abbassa, almeno per ora. Non ci sono aperture per Luka Modric e – ribadiamo – questo è lo stato delle cose in questi minuti. E usciamo da tutte le interpretazioni, le più variopinte, di poco fa. Il famoso “possesso palla” è ancora di Florentino, per lui la conferma del croato al Real è una priorità, a costo di ritoccare ingaggio e contratto. Per avere spiragli diversi e per parlare di trattativa con l’Inter bisogna uscire da questa situazione rigidità, ferrea, da parte del numero uno del club spagnolo. E ora siamo in una situazione bloccatissima. Che Modric continui a pensare all’Inter, è una cosa acclarata. Ma in secondo piano se non si aprirà un tavolo di trattativa. E quel tavolo oggi è un’ipotesi, considerato l’atteggiamento di Florentino. Aspettiamo. Per quanto riguarda Keita gli aggiornamenti sono quelli di… ieri, oppure – se vogliamo – di lunedì scorso quando vi avevamo anticipato un’operazione già allora con altissime percentuali di andare in porto, senza scambi o cose del genere. Roberto Calenda, agente del senegalese, ha pubblicato qualche ora fa una foto social che è quasi uno “start” di mercato. Tutte le strade di Keita portano all’Inter, questione di tempo, magari al rientro della squadra da Madrid, se non accadrà qualcosa prima. Anche perché l’attaccante è sempre più ai margini del Monaco (non convocato per la prima di campionato) e sempre più sintonizzato sull’Inter che presto sarà sua. Affare che viaggia spedito verso la definizione sulla base del prestito oneroso con diritto di riscatto (praticamente un riscatto garantito, operazione in stile Politano), l’Inter spera di andare sotto i 30 milioni complessivi, ma sono dettagli.

Archivio: Calciomercato