Ultimo aggiornamento: giovedi' 11 aprile 2024 00:31

Mazzarri: “Il mio Napoli proverà sempre a giocare a calcio. Osimhen giocherà sicuramente un tempo”

28.11.2023 | 20:20

Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, ha così parlato alla vigilia della sfida contro il Real Madrid, valida per la quinta giornata della fase a gironi di Champions League: “Domani abbiamo un test fondamentale in Champions contro la più forte squadra del mondo. Intanto abbiamo vinto a Bergamo, dobbiamo tornare a fare del nostro meglio”.

Su Ancelotti: “Abbiamo un rapporto incredibile, è una persona squisita oltre a un grandissimo allenatore. Non andremo però in campo noi due, ma le nostre squadre. Se merita il rinnovo? Merita di starci a vita secondo me per il tipo di allenare e persona che è”.

Poi ha proseguito parlando del Napoli: “L’anno scorso il Napoli ha sposato il concetto del gioco, noi quando è possibile dobbiamo ripartire da lì. Devo aiutare questi ragazzi a ritrovare quel filo conduttore, come nel primo tempo di Bergamo. Da ora in poi proveremo sempre a giocare a calcio. Quanto è cambiata la mia vita tra le due avventure sulla panchina azzurra? Ho studiato, ho allenato all’estero, di testa vi assicuro che sono più giovane che mai anche se qualcuno mi dice che sono invecchiato. Sono carico a mille per fare del mio meglio sia per questi tifosi sia per questa società”.

Su Osimhen: “Domani ci parlerò, non vogliamo sovraccaricarlo ma domani giocherà sicuramente un tempo. Dobbiamo ancora decidere se partirà dall’inizio o giocherà durante la partita”.

Sulla preparazione della sfida di domani: “Come ho preparato la partita? Come faccio a dirvelo? Quando scenderemo in campo domani vedremo se quello che ho spiegato ai ragazzi si vedrà effettivamente. Voglio una squadra corta, organizzata e concentrata, come si è visto in parte nel primo tempo di Bergamo. Poi è chiaro che domani affrontiamo una delle migliori squadre al mondo come il Real. Che gruppo ho trovato? Ho trovato un gruppo incredibile, di bravi ragazzi. Il Napoli da quando sono andato via ha sempre preso dei professionisti veri. Se un allenatore trova questo materiale umano, oltre che tecnico, è già a metà dell’opera. Non sempre ho trovato uno spogliatoio così amalgamato nella mia carriera”.

Foto: Twitter Napoli