Ultimo aggiornamento: domenica 09 agosto 2020 00:36

MARCO OLIVIERI: IL GIOVANE ESTERNO D’ATTACCO CHE HA CONVINTO SARRI

02.07.2020 | 13:30

Che fosse pronto per debuttare, l’aveva confermato anche Maurizio Sarri in tempi non sospetti. Un paio di giorni fa per Marco Olivieri è arrivata la gioia della prima presenza in Serie A.

Il classe 1999 si è aggregato alla prima squadra del club bianconero a seguito del lockdown, andando sempre in panchina nelle gare ufficiali. Il suo ruolo naturale è esterno offensivo, anche se in passato ha giocato anche come prima punta.

Il ragazzo è cresciuto nell’Empoli, dove fa tutta la trafila delle giovanili. Tre anni fa viene prelevato dalla Juventus. Vanta esperienze nelle formazioni giovanili della Nazionale Italiana.

Nel corso di questa stagione, il giovane ragazzo ha collezionato 54 presenze tra Campionato di Serie C (con la Juventus U23, ovviamente) e Coppa Italia di categoria. Ironia della sorte, dopo aver partecipato attivamente al raggiungimento della finale, la gara più importante l’ha vista da lontano: quando i compagni affrontavano e battevano la Ternana, Sarri lo teneva in considerazione, e quindi era aggregato al gruppo della prima squadra.

Il suo principale punto di forza è il senso del gol. E’ abile a farsi trovare sempre pronto nel posto giusto. Fisicamente regge bene i contrasti. Discreto anche il tiro dalla distanza.

Molto promettente, ma ovviamente sono ampi i margini di miglioramento. Il calciatore lavora costantemente per migliorare il dribbling, che nel suo ruolo è fondamentale, così come l’abilità nel servire assist ai compagni, che sembra mancare.

Si potrebbe adattare allo stile Sarri senza alcun problema, non a caso ricorda Callejon. Nonostante il giovane italiano e lo spagnolo giochino nelle due zone opposte, i movimenti sono molto simili. Entrambi si fanno trovare pronti per insaccare a rete sul secondo palo, sfruttando i tagli tra le maglie delle difese avversarie.

Foto: Sito ufficiale Juventus