Ultimo aggiornamento: lunedi' 30 november 2020 17:42

Lloris: “Abbiamo un piccolo vantaggio, ma non possiamo rilassarci. Buffon uno dei più grandi, su Astori…”

06.03.2018 | 16:19

Hugo Lloris, portiere del Tottenham e della Nazionale francese, ha parlato in vista della sfida di ritorno con la Juventus in programma domani a Wembley: “Ci sono novanta minuti da giocare. All’andata è stata difficile per i primi 45′, se avessero segnato il terzo gol sarebbe stato più difficile. Ora non possiamo nascondere che abbiamo un piccolo vantaggio ma contro squadre come la Juventus tutto è possibile. Le cose cambiano velocemente ma siamo pronti per la battaglia. Buffon? È uno dei più grandi di sempre, serve solo rispetto per tutta la sua carriera. Quando ero alle giovanili c’erano due portieri che erano d’ispirazione per me: Casillas e Buffon. È’ bello sfidarli, sono un grande metro di paragone anche la partita e danno motivazioni per vincere la partita. Non ci pensiamo: quando pensi troppo, contro squadre del genere, rischi di essere in difficoltà. Noi vogliamo giocare con la nostra mentalità e mettere in campo il nostro calcio. Siamo più forti e cresciamo ogni stagione. Il gruppo si sta consolidando, siamo insieme da qualche anno e stiamo condividendo tante esperienze. Siamo arrivati a un punto in cui la maturità conquistata ci permette di capire le aspettative e le intenzioni del nostro manager e della piazza: ora possiamo divertirci, siamo forti fisicamente e mentalmente ma serve mostrarlo in ogni gara. Domani sarà una grandissima gara contro uno dei più grandi club in Europa. Quando hai giovani, pur con qualità e potenzialità, devi passare da esperienze diverse. È stato così la scorsa stagione: dopo il sorteggio c’erano stati dubbi ma abbiamo vinto il girone. Adesso siamo qui, meritiamo questo posto e combatteremo al massimo per passare il turno. L’obiettivo è ridurre il gap con le grandi d’Europa ma non certo solo per una stagione. Astori? Siamo stati molto colpiti da questa tragedia. Non riguarda solo il calcio italiano ma tutto il mondo del calcio. È importante mostrare solidarietà, alla famiglia e ai figli e agli amici di Astori”.

Foto: Tottenham Twitter