Ultimo aggiornamento: lunedi' 03 ottobre 2022 00:31

LE PAGELLE: JUVE, NAPOLI E ROMA DA “8”

02.09.2022 | 23:15

ATALANTA 6,5

La rivoluzione era quasi inevitabile. Gasperini avrebbe voluto di più e si ritrova con una rosa ampia. Di sicuro sono state fatte operazioni interessanti (Ederson e Lookman in testa).

BOLOGNA 6

Bisogna dar tempo a Sartori, fresco di nomina, nella speranza che Saputo abbia sempre voglia di investire per un’asticella ancora più alta. Ottime plusvalenze, Lucumí da seguire.

CREMONESE 6,5

Mercato intelligente, Dessers può esplodere, riportare Carnesecchi in prestito è stata un’operazione da applausi. Meité, che conosce la Serie A, darà centimetri e fisicità al centrocampo.

EMPOLI  6

Resta il quiz Bajrami, l’albanese avrebbe voluto cambiare aria e quindi dovrà trovare nuove motivazioni. Lammers e Satriano vanno seguiti, ma un certo Pinamonti era andato in abbondante doppia cifra.

FIORENTINA 7

Nulla da dire, centrati gli obiettivi in modo brillante. Barak ultimo colpo da urlo. Si poteva investire su un difensore giovane, ma ci sarà tempo. Un solo dubbio: quanti gol segnerà Jovic?

INTER 7,5

Ci sono due cose da dire. La prima: il club ha bisogno di una proprietà che garantisca luce, investimenti e non patemi (vedi Skriniar). La seconda: a simili condizioni, il mercato è eccellente. Con un rimpianto: Dybala. Forse due: aver avuto Bremer in pugno senza riuscire a chiuderlo.

JUVENTUS 8

Hanno cucito l’abito su misura, esattamente come lo voleva Allegri. Quindi, ora, bisogna andare al Max. L’operazione Paredes in extremis colma una lacuna, il famoso regista, dopo un inseguimento che durava da troppe sessioni.

LAZIO 7

Il mercato l’ha fatto Lotito, di comune accordo con Sarri. E i risultati si sono visti, è arrivata gente a immagine somiglianza dell’allenatore. Presto cambieranno molte cose, forse anche il modo di comunicare e sarebbe un’altra svolta.

LECCE 6,5

Operazioni in ogni reparto, ci piace Falcone per la porta. Ma anche Pongracic in difesa, esattamente come Banda può essere la rivelazione. Umtiti non si discute, a maggior ragione se giocasse con continuità.

MILAN 7,5

Piena coerenza, investimenti sui giovani di talento con l’eccezione Origi. Diamo tempo a De Ketelaere e non ci saranno dubbi. Tra Thiaw, Vranckx e Dest è ripartita una semina che può garantire risultati copiosi.

MONZA 6

Non discutiamo i soldi spesi, tanti. Ma proprio per questo ci saremmo aspettati qualche operazione più mirata e fantasiosa, soprattutto in attacco. Petagna basterà? Izzo tornerà quello di prima? Molti dubbi in generale.

NAPOLI 8

Dal nostro punto di vista il migliore mercato dell’era De Laurentiis. Tante situazioni in scadenza risolte con profitto, Kvaratskhelia e Raspadori investimenti brillanti. Il matrimonio con Navas è solo rinviato. Ora tocca a Spalletti.

ROMA 8

Difficile fare meglio. E pazienza se è stato già pagato un contributo pesante con l’infortunio di Wijnaldum. Assortimento in ogni reparto, qualità assoluta e Dybala operazione top.

SALERNITANA 6,5

Tutto semplice con la grande disponibilità di Iervolino nei riguardi di chi deve fare le operazioni di mercato. Il numero uno del club è stato spettacolare, qualsiasi direttore sportivo potrebbe lavorare con lui e brillare. Dia colpo eccellente.

SAMPDORIA 5,5

Abbiamo criticato senza sconti l’era Ferrero, questi sono i risultati. La Samp ormai è in attesa di una svolta inevitabile: Winks discreto colpo in un contesto troppo misero se consideriamo la storia e il blasone del club.

SASSUOLO 7

Il voto comprende le uscite: quando incassi oltre 75 milioni (eventuali bonus compresi) per Scamacca e Raspadori, meriti un applauso di tre minuti. E poi Pinamonti scelta giusta, Laurienté intrigante.

SPEZIA 5,5

Con un mercato riaperto ci saremmo aspettati qualcosa in più. Ampadu da seguire in mezzo, Caldara cerca la rinascita, un discorso che vale anche per Dragowski dopo la poca luce nell’ultimo periodo di Firenze.

TORINO 7

Al netto dell’inqualificabile show di Vagnati, con possibili ripercussioni per il futuro, Vlasic e Miranchuk sono colpi di spessore. Ma anche Radonjic e Schuurs meritano come minimo una citazione. Con Praet sarebbe stata sfiorata la perfezione.

UDINESE 6,5

La solita collezione di stranieri con la sicurezza che qualcuno, tra pochi anni, avrà un valore di 25 o 30 milioni. Udogie al Tottenham enorme plusvalenza, con la possibilità di tenerlo per un anno. Trattenere Beto e Deulofeu ottima mossa.

VERONA 5

Tantissime cessioni di spessore, non possiamo avere certezze (anzi) che chi è arrivato farà meglio di chi è andato. Ma Henry è un buon attaccante e Verdi avrà voglia di archiviare il passato per ripartire.

SERIE B, I VOTI

Ascoli 6,5; Bari 7; Benevento 8; Brescia 6,5; Cagliari 8; Cittadella 6; Como 7,5; Cosenza 6,5; Frosinone 8; Genoa 9; Modena 6,5; Parma 7,5; Palermo 8; Perugia 6,5; Pisa 6,5; Reggina 8; Spal 7; Ternana 6,5; Sudtirol 6; Venezia 6.