Ultimo aggiornamento: domenica 31 marzo 2024 18:00

Lautaro: “Non pensavo fosse così bello vincere un Mondiale. Ora testa al Napoli. Darò tutto per l’Inter, crediamo nello scudetto”

02.01.2023 | 14:45

Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter, ha parlato in conferenza stampa, analizzando il Mondiale vinto e parlando delle aspettative del 2023.
Queste le sue parole: “Un’emozione davvero unica, non pensavo potesse essere così bello. Sì, è stato il sogno più grande della mia carriera. E’ stato bellissimo ed emozionante, ora devo pensare a continuare a vincere, l’obiettivo è vincere ogni trofeo che uno gioca”.

Ci crede in questo scudetto? Assolutamente sì. Non è ancora finito il girone d’andata. Abbiamo perso punti importanti, ora ci aspetta una gara importante mercoledì, dobbiamo fare una partita intelligente. Ci sarà anche la Supercoppa, dobbiamo prepararci a vincere tutto”.

Cosa si porta all’Inter dopo la vittoria del Mondiale? “Le partite sono sempre lunghe, ho imparato che la forza del gruppo è importante. Cercherò di trasmettere quello che ho imparato al Mondiale ai miei compagni”.

Quali sono i momenti più belli che hai vissuto con la nazionale?
“Il primo momento è il ko con l’Arabia Saudita, dopo siamo tornati a lavorare come abbiamo sempre fatto. Il secondo con l’Olanda, abbiamo subito il pareggio coi 10 minuti di recupero, ma è uscita la forza del gruppo, abbiamo fatto ottime cose. Il terzo riguarda il rigore di Montiel. Ho dormito poco (ride, ndr)”.

È il primo Mondiale in inverno. Come ha reagito? “Ti dà più forza perché siamo a metà della stagione. Di testa puoi stancarti di più anche per quello che abbiamo vissuto, per come sono andate le partite. Ti stanchi più mentalmente che fisicamente”.

Come sta? “Sono pronto, sono tornato dopo dieci giorni di riposo, sto bene. Se il mister sceglie di farmi giocare sono pronto”.

Come si passa dalla vittoria al Mondiale alla sfida col Napoli? “Quando sono salito in aereo ho iniziato a pensare al Napoli, a lavorare accanto ai miei compagni per preparare al meglio la sfida col Napoli nel miglior modo possibile”.

Ora cambia qualcosa nell’Argentina? In nazionale gioco con il miglior giocatore al mondo, cerchiamo sempre di stargli accanto. Ma anche qui all’Inter cerco di fare il meglio possibile sia con Lukaku, che con Correa e Dzeko”.

Cosa le ha detto Inzaghi dopo il Mondiale?“Mi ha fatto i complimenti, come tutti i compagni: sono davvero di essere ancora qua con loro per combattere per ogni obiettivo”.

Foto: twitter Inter