Ultimo aggiornamento: domenica 25 agosto 2019 11:30

La Juve non si fa condizionare, sceglie da sola: Sarri come Allegri

22.06.2019 | 13:45

Se c’è una società che non si fa condizionare nelle scelte, questa è la Juve. Nell’estate 2014 il popolo, quello becero, urlava perché avevano deciso di affidare a Max Allegri l’eredità di Antonio Conte che aveva appena rotto con Agnelli. Non l’avessero mai fatto: uova marce, fischi, insulti inenarrabili, come se fosse arrivato un appestato. E non un grande allenatore che poi ha dimostrato, con i fatti, di essere tale. Ma la Juve non si fa condizionare, sceglie da sola. Il problema al massimo sarebbe un altro: se sei un vero tifoso, lo fai a prescindere per la tua squadra. A maggior se si tratta di un club che ha dimostrato, con i fatti, di poter andare fino in fondo a qualsiasi manifestazione. Come se non bastassero gli otto scudetti di fila per avere fiducia in una società che ha mantenuto con i fatti. E che anche nella vicenda Sarri la Juve ha dimostrato di andare, senza condizionamenti, sulla tangenziale che ha scelto di percorrere.

Foto: twitter ufficiale Juventus