Ultimo aggiornamento: venerdi' 22 november 2019 12:53

Kouame e Sanabria, gli emblemi di un Genoa versione dottor Jekyll e mister Hyde

31.10.2019 | 10:39

Una partita, tanti – tantissimi – rimpianti. Il Genoa torna dalla trasferta di Torino con un zero punti, dopo essersi visto sfilare da Cristiano Ronaldo al minuto 94 quello quasi guadagnato dopo una prova di grande generosità ed abnegazione. Chiaro che non sarà in partite come quella di ieri sera che il grifone dovrà costruire la propria salvezza, ma andare al tappeto come accaduto allo Stadium non può che generare rimpianti.

I due volti emblematici della sfida contro l’attuale capolista non potevano che appartenere a Christian Kouame e Toni Sanabria. Il primo ieri sera ha migliorato il proprio record di gol in Serie A, siglando il 5º e staccando definitivamente i 4 messi a referto l’anno scorso, con un girone e mezzo di campionato ancora a disposizione.

L’ex attaccante del Betis, invece, ha avuto un approccio terribile al match: prima ha bucato l’intervento su Cuadrado che ha mandato in porta la Juve frenata solo dal VAR; poi, una manciata di secondi dopo, ha causato il rigore in extremis del definitivo 2-1. Una serata da sogno per uno, dunque, e da incubo per l’altro. Un pò come l’intero Genoa di questa stagione, troppo spesso in versione dottor Jekyll e mister Hyde.

foto: Genoa Twitter