Ultimo aggiornamento: martedi' 27 febbraio 2024 00:30

La Juve rischia grosso, poi Douglas Costa spacca la partita: Bologna ko, allo Stadium finisce 3-1

05.05.2018 | 22:35

La Juventus rischia, soffre ma alla fine riesce a portare a casa il successo contro il Bologna: 3 punti che consentono ai bianconeri di allungare momentaneamente a più 7 sul Napoli, domani impegnato in casa contro il Torino. Brutto primo tempo da parte della Vecchia Signora, che alla mezzora va sotto per effetto di un calcio di rigore trasformato da Verdi e concesso dall’arbitro Irrati per fallo di Rugani su Crisetig, in seguito ad un grave errore di Buffon in disimpegno. Va detto però che il difensore bianconero,  verosimilmente, nell’occasione andava espulso per chiara occasione da gol. Invece, malgrado il conciliabolo col Var, alla fine è rimasto in campo con la sola ammonizione su groppone. Dopo l’intervallo Massimiliano Allegri ha calato il jolly Douglas Costa, inizialmente preservato in vista della finale di Coppa Italia. E il brasiliano ha letteralmente cambiato la partita: la Juve ha dapprima pareggiato, con un’autorete di De Maio su cross di Cuadrado, poi entrato in scena l’ex Bayern  con i due assist per Khedira (contatto molto dubbio con Keita) e Dybala che hanno chiuso di fatto i giochi scudetto. Al Bologna, che più nulla aveva da chiedere al campionato, resta anche il rimpianto per il palo colpito da Krafth sul parziale di 1-1.

JUVENTUS-BOLOGNA 3-1

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; Cuadrado (72’ Lichtsteiner), Barzagli, Rugani, Asamoah; Khedira, Marchisio, Matuidi (46′ Douglas Costa); Dybala, Higuain, Alex Sandro (84′ Bernardeschi). All.: Allegri
BOLOGNA (3-5-2): Mirante; Mbaye, Romagnoli, De Maio; Krafth (60′ Torosidis), Poli, Crisetig, Nagy, Keita; Verdi (73′ Destro), Avenatti (66′ Palacio). All.: Donadoni

Arbitro: Irrati

Marcatori: 30′ rig. Verdi (B), 52′ aut. De Maio (J), 63′ Khedira (J), 69′ Dybala (J)

Ammoniti: Cuadrado, Rugani (J); Poli, Crisetig, Palacio (B)

 

Classifica aggiornata: Juventus 91; Napoli 84; Roma e Lazio 70; Inter 66; Milan 60; Atalanta 58; Fiorentina e Sampdoria 54; Torino 47; Genoa 41; Bologna 39; Sassuolo 37; Udinese e Crotone 34; Cagliari 33; Spal 32; Chievo 31; Verona* 25; Benevento* 19.

* retrocesse in Serie B

 

Foto: Twitter Serie A Tim