Ultimo aggiornamento: domenica 25 febbraio 2024 00:30

Juric: “Mi è piaciuto tutto, mix perfetto. Felice per Zapata. Gasperini? E’ come un padre”

04.12.2023 | 23:36

Ivan Juric, allenatore del Torino, ha parlato a Dazn dopo la vittoria sull’Atalanta. 
Queste le sue parole: “Mi è piaciuto tutto. Siamo stati completi, prima e dopo il gol. Abbiamo gestito con personalità e concentrazione, ho visto un mix di tutto. Anche di qualità e applicazione, oltre a sofferenza”

Su Zapata: “Dal primo giorno è stato spettacolare. È un giocatore serio, ha un grandissimo cuore ed è la sua prima caratteristica. È un giocatore forte, oggi ha fatto tutto e siamo contenti che lui si trovi bene a Torino”.

La vittoria è il premio a tutto il lavoro fatto dal Torino? Penso che dopo la sosta abbiamo preso un’altra strada. Gli ultimi due risultati sono stati penalizzanti ma oggi abbiamo giocato bene la partita, facendo tre gol e rischiando poco contro una grande squadra. Abbiamo controllato la partita”.

La reazione di Zapata fa piacere ai tifosi? “Il Torino è speciale. Ha una storia particolare e anche pesante. I sentimenti sono speciali. Sicuramente per i tifosi vedere un Zapata così e poi commuoversi fa piacere. Ha tanto amore per questa squadra. C’è sintonia nel mio Torino”.

Che ne pensa della prestazione di Milinkovic-Savic? Per me è importante che cresca ogni giorno. Penso che lui abbia grandi potenzialità ma deve lavorare tanto. Oggi ha dato sicurezza e fiducia. È risultato determinante ed è stato veramente bravo”.

La voglia di segnare sempre è una vostra caratteristica? Vogliamo giocare sempre così e non cambiare anche se andiamo in vantaggio. Sul 2-0 abbiamo gestito benissimo la partita. Bisogna continuare così. Questa è una bella vittoria. Il Toro mi piace tanto da cinque, sei partite. Stasera si è visto che siamo sulla buona strada”.

Quello con Gasperini è un derby per lei? “Gasperini ha influito su di me. Ho passato metà della mia vita con lui. Abbiamo condiviso tanti momenti insieme ed è come un padre per me sia calcisticamente che umanamente”.

Foto: twitter Torino