Ultimo aggiornamento: domenica 25 febbraio 2024 00:30

Juric: “Mercato? Penso che abbiamo fatto il meglio possibile, Sazonov sostituirà Buongiorno”

03.02.2024 | 19:25

Ivan Juric ha parlato a ridosso di Torino-Salernitana, partita che si disputerà domani alle 12:30 allo stadio Olimpico Grande Torino. Ecco le sue parole:

Quanta differenza può fare il pubblico?

“Noi dobbiamo fare sempre bene, a prescindere dal numero di tifosi. Sicuramente fa piacere, voglio il solito Toro degli ultimi tempi”.

Che gara sarà?

“E’ un campionato equilibrato in ogni partita, anche la Salernitana hanno fatto buone prestazioni pur non raccogliendo punti. Hanno buoni giocatori, sanno competere e mi aspetto una grande battaglia. Proveremo a vincere”.

Come ha visto Lovato?

“Giocandoci contro, ho visto un ragazzo maturato. In mezzo è dove si esprime meglio, ma ha fatto anche il braccetto e si può adattare. L’ho visto bene, sta bene”.

Domani gioca Sazonov?

“Sì, avrà la sua occasione. E’ un ragazzo che si è inserito benissimo nel contesto, ora lo vedremo nelle partite: l’ho messo spesso nei finali, domani tocca a lui”.

Un giudizio sul mercato?

“Dovevamo fare un mercato di prestiti o gratis, cercavamo giocatori che ci potessero dare una mano. Non è mai facile a gennaio, pensiamo che abbiamo fatto il meglio possibile”.

Come ha visto i nuovi arrivati?

Masina può fare l’esterno o il braccetto. Okereke è un giocatore di movimento e che dà fastidio ai difensori avversari: ha fatto bene in Serie A, a Cremona ha giocato meno e voleva cambiare aria. Kabic lo conosco poco, è molto acerbo”.

Quanto è importante l’entusiasmo del pubblico?

“Non so cosa rispondere. Su questa tematica non mi esprimo. Non è polemica, davvero non lo so. La squadra si è sempre espressa al massimo anche quando c’era poca gente. Mi aspetto di esprimermi allo stesso modo a prescindere dal numero del pubblico”.

Quali sono i pericoli delle prossime tre gare con Salernitana, Sassuolo e Lecce?

“Trovi difficoltà ovunque: magari giochi contro il Napoli che sembra proibitiva e vinci 3-0, poi ero felicissimo dei pari con Udinese e Genoa. Lo vediamo dai risultati, è un campionato diversi con valori vicini. Se quelle davanti sono al top diventa difficile, ma non vedo nessuna partita facile. Anche il Cagliari ha dimostrato che è sempre dura. In 17 partite, possiamo competere in tutte e non c’è nessuna gara in cui si può dire che vinceremo facile”.

Foto: Twitter Torino