Ultimo aggiornamento: domenica 04 febbraio 2024 00:25

Jorginho svela: “Quando giocavo nel Napoli ho commesso l’errore più grande della mia carriera. Ecco perchè ho scelto l’Italia”

13.11.2021 | 15:20

Jorginho, in una lunga intervista a France Football, ha raccontato a 360 gradi la sua carriera, ritornando anche all’esperienza al Napoli: “E’ stato favoloso. Non è Italia, è un altro Paese. Non so se esista la stessa passione per il calcio altrove. Ho adorato quella città e quella squadra. Dopo sei mesi lì avevo iniziato a impormi, ma commisi l’errore più grande della mia carriera. Andai in vacanza in Islanda e in Brasile e mi fermai per 30 giorni. Al mio ritorno ho preso a infortunarmi e ho perso il mio posto. Benitez aveva ragione a scartarmi, oggi non rifarei mai quell’errore. L’arrivo di Sarri poi ha cambiato tutto. Il nuovo mister si era portato dietro il suo pupillo nel mio ruolo, Valdifiori, e io ero pronto ad andarmene, ma poi mi ha dato una chance e nel suo sistema di gioco mi sono inserito alla perfezione. Abbiamo fatto un lavoro formidabile insieme per tre stagioni. È stato fantastico, anche se mi porto dietro il grande rammarico di non aver vinto lo Scudetto nel 2017-2018”. Sulla scelta di giocare per l’Italia: “Questo Paese mi ha aperto le sue porte e mi ha permesso di diventare un calciatore professionista. Inoltre, avevo già disputato alcune amichevoli con la Nazionale italiana. Sono riconoscente per tutto quello che l’Italia ha fatto per me e orgoglioso di aver scelto di vestire la maglia della Nazionale”.

FOTO: Twitter UEFA