Ultimo aggiornamento: venerdi' 10 aprile 2020 00:03

In Perù sicuri: Gareca pensa alla convocazione di Lapadula

10.02.2020 | 22:13

Quattro anni fa fu Gianluca Lapadula a dire di no, rifiutando l’opportunità di giocare la Copa America Centenario per continuare a sperare in un futuro tinto d’azzurro. Ora, dopo una fase di disgelo, è il Perù a mandare segnali all’attaccante letteralmente rinato con il Lecce. Il centravanti, convocato in passato da Ventura solo per delle amichevoli, possiede il passaporto peruviano grazie alle origini della madre. Intanto, in Sud America, sono sicuri: il commissario tecnico Ricardo Gareca pensa concretamente alla sua chiamata. Lapadula nei mesi scorsi ha aperto completamente: “Sarei contento di rappresentare il Paese di mia madre”. Presto ne sapremo di più e, nel frattempo, resta da risolvere la questione burocratica con la Federazione sudamericana. In estate si svolgerà la Copa America 2020, l’evento si terrà in Argentina e in Colombia, e il classe 1990 potrebbe indossare la maglia della Blanquirroja. In Perù, per molti, Lapadula rappresenta l’erede designato di Paolo Guerrero.

Foto: bolavip.com