Ultimo aggiornamento: martedi' 17 settembre 2019 00:27

Il retroscena: De Rossi, dal no di 5 giorni fa al Milan che ci riproverà (e Giampaolo…). Anche la Fiorentina…

24.06.2019 | 10:58

Cinque giorni fa, era il 19 giugno, vi avevamo raccontato in esclusiva due proposte per Daniele De Rossi: quella di Milan e Fiorentina. E avevamo aggiunto che, fino a prova contraria, De Rossi avrebbe scelto l’opzione di andare all’estero. Evidente le cose cambiano, a noi risultano che ci siano due motivi predominanti: il desiderio della madre Michela di non avventurarsi in nuove situazioni lontane dall’Italia, fermo restando che Daniele è libero di decidere cosa fare. Ma anche la determinazione di De Rossi di mettersi in discussione in serie A: è vero, aveva fatto capire che non avrebbe indossato maglie diverse dalla Roma, ma è stato la Roma a mandarlo via, mica lui a tradire. Quindi, zero scrupoli. De Rossi ha un bel rapporto sia con Montella che con Pradè, sarebbe un colpo fantastico per il nuovo corso firmato Commisso, considerate anche le ambizioni e la straordinaria professionalità di Daniele. La Fiorentina, dunque, va tenuta in grossa considerazione (anche la Samp ha lanciato qualche messaggio). Ma forse non quanto il Milan che ha fatto una proposta per il restyling che ha in mente a centrocampo. Soprattutto, particolare fondamentale, De Rossi ha un eccellente rapporto con Giampaolo, giocare un anno e poi intraprendere la carriera di allenatore (a parte raccontiamo il suo desiderio di entrare nello staff di Marco) sarebbe un’idea da progetto. Esattamente come vuole Daniele. Ma avremo tempo e modo per tornare sull’argomento.

Foto: twitter ufficiale Roma