Ultimo aggiornamento: mercoledi' 12 giugno 2024 12:55

Il mercato in campo – Mulattieri e Caso, altri esempi di saggezza Frosinone

08.03.2023 | 14:00

Il Frosinone ha dimostrato competenza, oculatezza, tempismo e lungimiranza nella costruzione di un organico di primo piano per la cadetteria. In estate molte attenzioni dei media erano giustamente concentrate su Luca Moro, arrivato in prestito dal Sassuolo protagonista di un grande investimento in virtù degli ottimi mesi realizzativi a Catania.

Sul fronte offensivo la dirigenza gialloblu non si è focalizzata su un unico punto di riferimento. L’esperienza non è venuta a meno nello scambio Roberto Insigne-Camillo Ciano con il Benevento, non si è esitato a puntare su due giovani talenti chiamati ad un ulteriore step di crescita in cadetteria: Samuele Mulattieri e Giuseppe Caso.

L’attaccante di proprietà dell’Inter aveva impressionato in Olanda in termini di personalità e feeling con il goal, un anno fa il Crotone bruciò un’agguerrita concorrenza per ottenere il prestito ma solo ad inizio stagione ha visto ripagata la fiducia con un ottimo bottino di marcature. La deludente stagione dei calabresi, conclusa con la seconda retrocessione consecutiva, e un infortunio alla spalla ne hanno bloccato l’ascesa quando ci si aspettava la conferma sul fronte della continuità.

Giuseppe Caso si è contraddistinto come l’elemento più talentuoso e imprevedibile in un Cosenza capace, grazie alla gestione Pierpaolo Bisoli, di acciuffare in extremis la salvezza passando dal play-out. In serie B il Genoa lo ha lasciato partire, i gialloblu lo hanno accolto a braccia aperte sfruttando immediatamente una notevole duttilità tattica sull’intero reparto offensivo.

La fisicità, la capacità di aprire spazi e attaccare la profondità dell’ex Volendam, il dinamismo, la qualità nel creare la superiorità numerica e le verticalizzazioni del ragazzo cresciuto nella Fiorentina. Un potenziale notevole, sempre più raro, in grado di offrire una gamma di opzioni complete e decisive in ogni contesto e contro qualunque avversario in cadetteria.

E la classifica parla chiaro, anche oltre le più ottimistiche aspettative estive di molti tifosi e addetti ai lavori. Un cammino finora esaltante, reso possibile anche grazie alle intuizioni di una dirigenza che nelle valutazioni si è concentrata sulle qualità e caratteristiche dei singoli obiettivi, andando ben oltre le tormentate annate dei rispettivi club di provenienza.

Diego Anelli
Direttore www.sampdorianews.net

Foto: Instagram Frosinone