Ultimo aggiornamento: martedi' 15 giugno 2021 16:40

HAVERTZ, LA VITA È BLUES

30.05.2021 | 13:25

Ha deciso la finale di Champions League con un gol di furbizia sfruttando l’indecisione della difesa avversaria. Kai Havertz ha portato il Chelsea sul tetto d’Europa, per la squadra londinese è il secondo titolo della massima competizione europea. Il tedesco è alla prima stagione con i Blues, ma è riuscito a decidere nel momento migliore. Eppure Havertz è stato pagato 71 milioni di sterline e ha segnato solo 4 gol in Premier League, non una stagione esaltante fino a ieri sera. L’arrivo del connazionale Tuchel lo ha agevolato e ieri il talento tedesco lo ha ripagato.

 

Kai Havertz nasce l’11 giugno del 1999 ad Acquisgrana e a soli 11 anni viene inserito nelle giovanili del Bayer Leverkusen mostrando da subito le proprie doti da dribblatore col suo mancino delicato. Nel 2016 segna ben 18 gol nell’Under 17 e l’anno dopo viene promosso in prima squadra. All’età di 17 anni e 126 giorni fa il suo esordio contro il Werder Brema diventando il giocatore più giovane a disputare una partita nel Bayer Leverkusen. In quella stagione segna anche in Bundesliga prendendosi il record di marcatore più giovane della storia del Bayer nella massima serie. La stagione 2018-2019 è quella della sua consacrazione facendosi vedere anche in Champions League concludendo l’annata con 17 reti. Nella stagione successiva segna ben 25 reti in Bundesliga a soli 20 anni e colleziona complessivamente 100 presenze nella massima serie tedesca. Il 4 settembre 2020 lo acquista il Chelsea diventando il secondo trasferimento più oneroso della storia del Chelsea. Il futuro è tutto dalla parte di Havertz, ma anche nel presente risultata abbastanza decisivo.