Ultimo aggiornamento: giovedi' 09 luglio 2020 15:20

Gotze: “Klopp come un padre, volevo seguirlo al Liverpool. Guardiola? È preparatissimo, ma pensa solo al campo…”

09.06.2018 | 18:13

Mario Gotze, autore del gol decisivo per la vittoria del Mondiale della Germania nel 2014 ed escluso per la manifestazione che si svolgerà in Russia, ha parlato ai microfoni Dazn del suo rapporto con Jurgen Klopp e di Pep Guardiola, che lo ha allenato al Bayern Monaco. Ecco le parole del tedesco: “Guardiola? Sul campo è preparato come pochi, non ho mai visto qualcuno così pronto e preparato da un punto di vista tattico. Come calciatore sono cresciuto, mi sono arricchito. Però lui pensa solo a quello che accade dentro al campo, tralascia del tutto l’aspetto umano e non guarda oltre se stesso. I giocatori sono anche esseri umani e per questo andrebbero considerati anche al di fuori del campo. Ho accettato il Bayern perché c’era lui. Klopp? Quando ho deciso di lasciare il Bayern, ero seriamente tentato di andare al Liverpool. Sapevo che mi stava cercando a sarei stato più che felice di tornare a giocare per lui. Non è solo un allenatore per me, è un po’ un secondo padre. Un giorno spero che le nostre strade possano incrociarsi nuovamente. Coltivo ancora questa speranza “.

Foto: transferticker.de