Ultimo aggiornamento: domenica 02 ottobre 2022 18:40

Gotti: “Contento dei 3 punti. Ma dobbiamo migliorare alcune cose che mi fanno imbestialire”

17.09.2022 | 21:10

Luca Gotti, allenatore dello Spezia, ha parlato a Dazn a margine della vittoria contro lo Spezia.
Queste le sue parole: “C’è stato un momento a vuoto verso la metà del secondo tempo, quando è uscito Bastoni, e per dieci minuti abbiamo perso il filo e mi ha dato fastidio. C’è rispetto per l’avversario, ma siamo riusciti per quasi tutta la partita a limitarli e prendere cosa avevamo preparato”.

Sul modulo: “Non so se siamo al punto in cui dovevamo essere, da fuori mi sembra un percorso di miglioramento che va al di là dell’aspetto e della classifica. La squadra ha maggiore consapevolezza e idee comuni. Un allenatore va a casa contento questa sera, però con il fastidio che al 93esimo hai una rimessa dalla bandierina e devi finire la partita, mentre noi prendiamo l’occasione più grossa della partita. Mi fa imbestialire, ma le tante cose buone fatte insieme me le tengo”.

Il miglior Kovalenko dell’anno?
“Mi sembra in continua crescita in ogni aspetto, mi sembra che si diverta, che abbia il piacere di giocare. Ho la stessa impressione anche io, al di là della partita di oggi”.

La catena di destra con Ampadu e Holm ha fatto molto bene.
“Non diciamo nulla a Holm, ma credo abbia fatto un’altra buona partita. È stato determinante, senza lesinare l’impegno e la partecipazione, anche con corse lunghe. È un ragazzo giovane che si affaccia alla A e lo fa dalla porta principale”.

Ora ci sono da migliorare le trasferte?
“Assolutamente. Dal mio punto di vista, se devo fare un consultivo delle sette partite, le dico che abbiamo giocato con Inter, Juve e Napoli, ma non sono stato soddisfatto solo a San Siro. Sia a Torino che a Napoli avevo pochissimo da dire, il risultato non è arrivato ma abbiamo fatto quello che potevamo. Questo atteggiamento alla lunga verrà premiato”.

Foto: sito Spezia