Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 00:31

GIOVENTU’ E CONCRETEZZA: RAFAEL LEAO, IL TALENTO PORTOGHESE CON L’ITALIA NEL DESTINO

27.07.2019 | 13:00

Prima i contatti con l’Inter, poi l’ipotesi Milan dalla Francia. C’è l’Italia nel destino di Rafael Leao, attaccante classe 1999 in forza al Lille, ma destinato a lasciare la Francia proprio come il compagno di squadra Pepé. E chi se lo assicurerà farà un ottimo investimento sul futuro, perché i numeri di Leao, che dalla sua ha anche il vantaggio di essere un jolly d’attacco, sono già da potenziale big.

Portoghese di Almada, Rafael Alexandre da Conceição Leão cresce nelle giovanili dello Sporting, imponendosi subito come uno dei migliori giocatori provenienti dal vivaio del club di Lisbona. Con l’Under 19 totalizza 6 presenze e realizzando 2 reti nel 2016/2017, ma è la stagione successiva a consacrarlo: 5 reti e 3 assist in 6 partite di Youth League, 6 reti e un assist in 11 partite di campionato. Prestazioni che convincono lo Sporting ad aggregarlo alla prima squadra. Esordisce il 12 ottobre 2017 nella Coppa di Portogallo, giocando gli ultimi 20 minuti contro l’Oleiros e firmando anche la quarta rete dei suoi nella vittoria per 4-2. Rafael Leao torna in prima squadra a febbraio, prima in campionato, con l’esordio l’11 febbraio, poi il debutto in Europa League, nel ritorno dei sedicesimi contro l’Astana. Arriva la prima rete anche in Primeira Liga, e non in una partita qualsiasi: il 2 marzo, regala allo Sporting il momentaneo pareggio nel big match del Dragao contro il Porto, che però si impone per 2-1. Ma a Lisbona è nata ugualmente una nuova stella.

Se ne rende conto il Lille, che nell’estate del 2018 lo preleva dallo Sporting aggiungendolo alla prima squadra. In Francia, Leao totalizza 26 presenze tra Ligue 1 e Coppa di Francia, mettendo a segno 8 reti e 2 assist, bottino interamente raccolto in campionato. Il suo periodo più prolifico è quello tra metà dicembre 2018 e metà febbraio 2019: 6 reti in 7 partite, con la sola eccezione del match con il Marsiglia finito senza timbrare il cartellino. Con la Nazionale lusitana, invece, parte dall’Under 15 vincendo, nel 2016, il campionato Under 17 con il Portogallo, una rassegna nella quale però non incide dal punto di vista realizzativo. Il 10 novembre 2017, invece, il debutto con l’Under 21, con 5 presenze e la delusione della mancata qualificazione agli Europei di categoria per via del ko nello spareggio con la Polonia. La sua prima, straordinaria annata al Lille, però, gli ha comunque permesso di attirare le attenzioni di numerosi club.

Rafael Leao è un jolly d’attacco: predilige il ruolo di prima punta, ma all’occorrenza può svolgere anche il ruolo di esterno. Il suo piede naturale è il destro, ma ha un buon rapporto anche con il sinistro, con il quale ha anche segnato uno dei suoi 8 gol in Ligue 1 in questa stagione. Un giocatore veloce e con buon senso della posizione, abile anche ad attaccare la profondità ed agire con i tempi giusti alle spalle dei difensori. Un talento inseguito da mezza Europa, Italia compresa, come specificato dallo stesso presidente del Lille Gerard Lopez. Un attaccante dal grande futuro, che potrebbe inseguire proprio in Italia.

Foto Twitter Lille