Ultimo aggiornamento: venerdi' 23 febbraio 2024 19:40

GIGIO, SEI UN MOSTRO

12.07.2021 | 13:10

L’Italia si sta risvegliando dalla sbornia della notte di festeggiamenti per la vittoria di Euro 2020. Un Europeo meritato, sudato, conquistato, voluto con le unghie e con i denti.

L’uomo simbolo delle ultime due gare, in particolare, è stato un ragazzone di oltre 2 metri, un gigante della porta, che raccoglie definitivamente una eredità sacra come quella di Buffon. Stiamo parlando ovviamente di Gigio Donnarumma, il portiere classe 1999, finalmente diventato grande.

Non  a caso, Gigio è stato premiato come miglior giocatore di Euro 2020 e la Uefa lo spiega in poche parole: 3 clean-sheats, 9 salvataggi, 2 rigori parati in semifinale contro la Spagna, ultimo quello decisivo su Morata e altri 2 parati in finale contro l’Inghilterra, ultimo su Saka.

Gigione è l’eroe di questa Nazionale campione d’Europa, un mostro tra i pali, soprattutto dopo 120 minuti, ai calci di rigore, quando magari le energie iniziano a scarseggiare e la lucidità è poca, ritrovarselo davanti, con la sua mole enorme, che sembra coprire l’intera area della porta, è davvero un incubo per chi deve calciare. E così è stato, anche per giocatori freschi, appena entrati, rigoristi inseriti appositamente per calciare il tiro dagli 11 metri.

Quello di ieri sera è il primo trofeo internazionale per Gigio, il secondo in carriera, dopo la Supercoppa Italiana del 2016 vinta con il Milan. A 22 anni già sarebbe tanta roba, ma per lui, sono spiccioli. Ed il meglio deve ancora venire obiettivamente.

Ad Europei archiviati, si chiuderà un capitolo importante per Gigio, che ripartirà dal PSG stellare, che vuole vincere tutto. Un PSG che ha scelto di affidarsi alle parate di un mostro della porta, per blindare la sua difesa. E Donnarumma vuole finalmente puntare a vincere trofei importanti con il club.

Lasciare il Milan, in scadenza, certamente non gli avrà fatto guadagnare punti nei suoi tifosi, che ovviamente lo bacchetteranno. Ma Gigio ha detto che presto parlerà, dirà la sua versione dei fatti, in questa vicenda che i questo mese di Euro 2020 non lo ha minimamente toccato. In tanti avrebbero potuto subire un contraccolpo, ma non Gigio, che ha trascinato la sua Italia al trionfo internazionale. In Europa, un successo che mancava da 53 anni.

Tra poco spazio alle vacanze e al riposo, poi Parigi sarà la nuova casa di Gigio, dove poter puntare a nuovi trionfi europei.

Foto: Twitter Euro 2020