Ultimo aggiornamento: venerdi' 22 november 2019 14:06

Gasperini: “Potevamo battere il City. Siamo ancora vivi, ce la giocheremo sino alla fine”

07.11.2019 | 00:01

Gian Piero Gasperini, allenatore dell’Atalanta, è intervenuto così ai microfoni di Sky Sport dopo il bel pareggio per 1-1 contro il Manchester City: “Nel finale c’erano le condizioni per vincere la partita con il City in 10 con un giocatore in porta, ma si è giocato pochissimo ed è venuta fuori un po’ la nostra impreparazione. Abbiamo perso troppo tempo con la sostituzione e coi giochini alla bandierina, ma il pareggio non toglie nulla alla nostra partita. Abbiamo cambiato marcia dopo il rigore sbagliato dal Manchester. Il girone è equilibrato. Abbiamo chances sia per la Champions che per l’Europa League. Ci terrei ad andare avanti in Europa, ma non dobbiamo più sbagliare. C’è il rammarico per i punti lasciati con lo Shakhtar. Abbiamo sbagliato con la Dinamo, ma tra oggi e Shakhtar meritavamo una vittoria. Guardiamo avanti, abbiamo delle possibilità e dobbiamo pensare a vincere la prossima in casa contro la Dinamo. Non siamo morti: siamo ancora vivi ce la giocheremo sino alla fine”, ha chiuso Gasperini.

 

Foto: Twitter ufficiale Atalanta