Ultimo aggiornamento: sabato 08 agosto 2020 00:31

Eziolino Capuano senza limiti: ecco le sue frasi celebri

11.10.2015 | 13:47

Eziolino Capuano non si smentisce mai. E, come capita abitualmente quando le sue squadre non rendono al meglio , si infuria in maniera pesante. Al punto da diventare un uragano, soprattutto nei social. I suoi scatti d’ira girano di consueto per il web, trasformando questo allenatore campano classe 1965, adesso a libro paga dell’Arezzo in Lega Pro, in un vero e proprio idolo. L’ultima sfuriata, in ordine temporale, è arrivata dopo un clamoroso ko contro i dilettanti del Lucignano: qualcuno è riuscito a registrare il tutto e a piazzarlo su internet. “Siete delle m…, io vi scanno”, l’esclamazione colorita di Capuano. Un audio di oltre due minuti che testimoniano un’arrabbiatura ai limiti della follia. Non è la prima volta, come detto, che il tecnico dell’Arezzo apostrofa i suoi giocatori con frasi al veleno. Al suo arrivo nella città toscana osò esclamare: “Vedere questo club in serie D è come se Belen facesse la barista”. A marzo scorso, in una conferenza stampa, disse: “È un fatto positivo che si giochi immediatamente: voglio ritrovare una squadra di maiali assatanati, una banda di ignoranti, non una banda di femminucce. Penso che posso dire una banda di femminucce, non rischio un deferimento o una multa di 15 mila euro”. E ancora, rivolgendosi a un suo calciatore: “Eravamo due contro uno e si poteva puntare l’esterno… ma va a c..are va! Montini deve andare a lavare i panni. Perdere questa palla con sufficienza devi andare al Milan o nel Barcellona”:   “Prendere gol in superiorità numerica al 90’ è vergognoso, non lo accetto. Se avessi perso in maniera diversa non avrei detto nulla, però in campo le checche non vanno bene. In campo devono andare gli uomini con le palle e non le checche in mezzo al campo”. Nella famosa registrazione, Capuano faceva accenno anche alla partita di campionato contro la Carrarese (“Se non vinciamo contro la Carrarese io vi scanno, ne metto dieci fuori lista!“). L’Arezzo ha perso 4-1 in casa, non osiamo immaginare cosa possa essere successo nello spogliatoio. Forse deve semplicemente capire che la squadra non lo segue più.